Giovani e i disagi da smartphone, arriva il progetto #AbbiCuraDiTe

Studenti universitari che si rivolgono agli adolescenti con una campagna di comunicazione social per prevenire eventuali rischi dovuti alla dipendenza da internet. E' il tema...


203 0
203 0

Studenti universitari che si rivolgono agli adolescenti con una campagna di comunicazione social per prevenire eventuali rischi dovuti alla dipendenza da internet. E’ il tema al centro di ‘#AbbiCuraDiTe: Social network e benessere giovanile’, l’iniziativa presentata venerdì 15 Marzo, all’Università Cattolica del Sacro Cuore dall’assessore regionale allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi.

Il progetto ‘#AbbiCuraDiTe’ è volto ad aumentare nei giovani la consapevolezza dei rischi legati a situazioni di disagio, che sempre più emergono in età precoce, attraverso l’utilizzo dei Social, oggi strumenti di comunicazione più adatti e mirati a raggiungere i nativi digitali.

Regione Lombardia intende ampliare l’iniziativa e rivolgerla a tutte le 22 tra Ats e Asst e alle Università lombarde. Il progetto è stato inserito nella proposta di programmazione della Direzione Generale Sport e Giovani di Regione Lombardia e verrà condotto in collaborazione con la Direzione Generale Welfare.

L’obiettivo è di fare rete con le istituzioni, per promuovere, attraverso forme innovative di comunicazione, la consapevolezza tra i giovani dei fattori di rischio delle dipendenze e per riflettere sulle opportunità che i social media offrono per informare sulla salute.

‘#AbbiCuraDiTe’ è nato nel 2018 dalla collaborazione tra dall’Asst Rhodense, che da anni studia come intervenire precocemente sulle patologie mentali e sui comportamenti a rischio dei giovani (dai 15 ai 24 anni) con l’Università Cattolica del Sacro Cuore, che ha coinvolto alcuni studenti nella realizzazione di una campagna informativa mirata ed efficace.

Hanno partecipato 150 studenti divisi in 31 gruppi del corso di laurea Cimo che hanno lavorato sulla comunicazione di tre eventi organizzati dall’Asst Rhodense dedicati alla prevenzione del disagio giovanile nelle aree dei disturbi alimentari, della violenza di genere e della dipendenza da internet e dai social media. In particolare, gli studenti si sono occupati di ideare l’hashtag di campagna, di aprire e gestire i profili su Facebook e Instagram dedicati alla campagna “#abbicuradite” nei mesi di ottobre e novembre al fine di promuovere gli eventi.

Gli incontri e il progetto hanno avuto ottimi riscontri, registrando un’elevata partecipazione di giovani, genitori ed educatori e anche i profili social hanno registrato ottime performance. La pagina Facebook ha raggiunto più di 800 mi piace in tre settimane e l’engagement rate medio dei post è stato del 6,7 per cento su Facebook e del 14,3 per cento su Instagram.

Condividi
monza in diretta

Commenti