Festa della Lombardia: il 29 maggio il Premio Rosa Camuna

“Mercoledì 29 Maggio Regione Lombardia celebra la Festa della Lombardia, un evento istituzionale importante per la nostra memoria storica e per la nostra identità”. E’ quanto annunciato da...

228 0
228 0

“Mercoledì 29 Maggio Regione Lombardia celebra la Festa della Lombardia, un evento istituzionale importante per la nostra memoria storica e per la nostra identità”. E’ quanto annunciato da Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, a proposito delle celebrazioni per la Festa della Lombardia, in programma quest’anno dal 27 al 30 maggio, con un calendario ricco di eventi speciali aperti al pubblico ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

«Il 29 Maggio – ha ricordato il governatore – è in programma il Premio Rosa Camuna, momento che celebra l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno di chi si è particolarmente distinto nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia». Istituito dalla Giunta regionale, il Premio Rosa Camuna, è il prestigioso riconoscimento attribuito a persone fisiche, imprese, enti, associazioni, fondazioni in rappresentanza dei territori. I nomi dei premiati saranno ufficializzati nei prossimi giorni.

«La Festa della Lombardia – ha aggiunto Stefano Bruno Galli, assessore regionale alla Cultura e Autonomia – è il momento dell’orgoglio e della fierezza di appartenere a una grande comunità, a un grande popolo e a una terra bellissima. Essere Lombardi, per nascita o per adozione, significa condividerne lo ‘spirito’, ispirando la propria vita quotidiana ai modelli culturali e comportamentali, alla mentalità collettiva e ai valori sui quali si fonda la nostra identità. Per effetto di tale consapevolezza, quest’anno abbiamo voluto integrare la cerimonia di consegna del Premio Rosa Camuna con quattro iniziative di carattere eminentemente culturale, che celebrano il ‘lombardismo’».

Ecco nel dettaglio i 4 appuntamenti ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria:

Lunedì  27 Maggio ore 21,00 Sgarbi racconta “Leonardo” auditorium Testori piazza Città di Lombardia. Nell’ambito delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte del genio del Rinascimento, la festa della Lombardia 2019 si apre con lo spettacolo ‘Leonardo’, un’affascinante lettura della vita e delle opere del maestro, attraverso il racconto inedito di Vittorio Sgarbi. Iscrizioni: “www.festadellalombardia-27maggio.it

Martedì 28 Maggio, ore 20,45 “Gioan Brera, l’ inventore del centroavanti” auditorium Testori, piazza Città di Lombardia. Bebo Storti e Sabina Negri, giornalista e attrice porteranno sul palco lo spettacolo “Gioànn Brera” dedicato al più grande giornalista sportivo italiano di sempre. La pièce, tra parole e musica, fa riemergere la personalità complessa di Brera, inserendo la sua vicenda umana e professionale nella storia italiana del Novecento, riletta attraverso le imprese, i trionfi, i drammi sportivi di Coppi e di Bartali, di Meazza e del grande Torino. “Iscrizioni: www.festadellalombardia-28maggio.it”

Mercoledì 29 Maggio, ore 21,00, spettacolo de “I Legnanesi – piazza Città di Lombardia”  In occasione del settantesimo anno di attività della compagnia teatral-musicale “I Legnanesi”, la Festa della Lombardia ospita uno spettacolo che vede in scena le figure satiriche della tipica corte lombarda.

Giovedì 30 Maggio, ore 20.30 “Il sogno di Rolla” auditorium Testori piazza Città di Lombardia. Concerto dell’Orchestra de “I Pomeriggi Musicali” diretto da Vanni Moretto con musiche di Mozart, Beethoven e Rolla. Nel 1813 Alessandro Rolla può realizzare il sogno di una vita: portare la musica di Ludwig van Beethoven e di Wolfgang Amadeus Mozart, nella sua amata Milano. A partire da quell’anno, riesce a far eseguire a Milano – prima in concerti privati e poi alla Scala – una suite dal balletto “Le creature di Prometeo” e diverse sinfonie di Beethoven; prima tra tutte la quarta. Due anni dopo, dirigerà in prima esecuzione italiana Le Nozze di Figaro, di Mozart, al Teatro alla Scala. Il programma della serata prevede l’esecuzione de Ouverture dall’opera “Le nozze di Figaro” in re magg. K492 – 1785 (Wolfgang Amadeus Mozart – Salisburgo 1756-Vienna 1791), Sinfonia in mi min. BI 537 – 1803 (Alessandro Rolla -Pavia 1757-Milano 1841) e per concludere la Sinfonia n.4 Op.60 in sib magg. – 1807 (Ludwig van Beethoven – 1770-1827).

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation