Famiglie lissonesi: un passato ricco di storia

Una ricerca storica che ha interessato archivi comunali, canoni e curiali di Lissone; uno straordinario lavoro di riproduzione degli...


352 0
352 0

Una ricerca storica che ha interessato archivi comunali, canoni e curiali di Lissone; uno straordinario lavoro di riproduzione degli stemmi familiari per garantire visibilità ai simboli delle casate. Si è conclusa la prima fase di “Famiglie dall’A alla Z”, il progetto che il Comune di Lissone, in collaborazione con lo storico locale Maurizio Parma, ha promosso con l’obiettivo di riportare alla memoria le persone e le famiglie che hanno contraddistinto la nostra città.

A partire dal Gennaio 2017, l’Amministrazione Comunale ha deciso di creare un almanacco on line che ha permesso di riscoprire e conoscere tutte le famiglie di Lissone: quelle antiche, quelle storiche, quelle di una volta e quelle più recenti.

Il successo della ricerca storica è andato via via crescendo come testimoniano i numeri di visualizzazione delle pagine: nel 2017 è risultata l’ottava pagina più consultata del sito internet istituzionale con 13.662 click, mentre nel primo quadrimestre del 2018 è salita al quarto posto con 6.548 consultazioni.

Il lavoro svolto, durato complessivamente 18 mesi, ha permesso di scrivere la storia di 131 cognomi, creando uno storico unico nel suo genere. In rigoroso ordine alfabetico, si sono così succedute le storie di personaggi illustri, magari nobili, ma anche di famiglie comuni che hanno lasciato una traccia indelebile nella storia recente di Lissone.

Qualche curiosità: sono emersi personaggi lissonesi amici intimi del re Umberto I, altri ancora che hanno combattuto al fianco di Giuseppe Garibaldi nella spedizione dei Mille, altri che nei secoli passati avevano «rubato» l’identità altrui per salvare la propria vita, chi si definiva «accattone» di professione e ancora interviste a chi ha vissuto nelle dimore lissonesi di maggior prestigio architettonico.

Non mancano accenni a famiglie provenienti geograficamente dalla Bretagna o dalla Spagna, oltre ad approfondimenti speciali sulle famiglie che hanno segnato in modo indelebile la crescita economica, industriale e culturale della città.

Ogni famiglia è stata riprodotta con il proprio stemma araldico laddove presente e con un segno distintivo che indica proprio l’appartenenza di quello stemma a quella famiglia specifica. Di ciascuna è stata raccontata l’etimologia del cognome, i componenti più antichi, la provenienza, lo stato sociale, i soprannomi e una sintesi delle vicende storiche maggiormente significative.

Ultimata la prima fase di ricerca storica dei cognomi dalla A alla Z, già in queste settimane è in corso un’ulteriore implementazione della ricerca con l’aggiunta di cognomi significativi per la città, inizialmente tralasciati per la necessità di dare ulteriore completezza al materiale da pubblicare.

Si è trattato, a tutti gli effetti, di una ricognizione documentale sulla storia delle comunità locali, dal Medioevo al XIX secolo col censimento del 1901, e tutti i contenuti sono stati proposti sul sito internet del Comune di Lissone di settimana in settimana. In questo modo, è stata alimentata la curiosità e l’attesa per conoscere la storia del “proprio” cognome.

Il lavoro di ricerca è stato effettuato da Parma, noto ricercatore e cultore di storia locale da sempre appassionato di Lissone e delle sue tradizioni, ma il percorso rimane aperto alla cittadinanza.

Da ora infatti si apre la fase “partecipata” del progetto: chiunque, infatti, potrà contribuire alla ricerca con notizie, immagini o qualunque informazione utile per arricchire le fonti utilizzate, rivolgendosi all’Ufficio Comunicazione del Comune di Lissone.

Commenti