Blocco diesel euro 4 dal 1° Gennaio 2021

“La decisione di far slittare il blocco dei diesel euro 4 dal primo ottobre 2020 al primo Gennaio 2021 è quanto avevamo auspicato, soprattutto in relazione alle condizioni...

397 0
397 0

“La decisione di far slittare il blocco dei diesel euro 4 dal primo ottobre 2020 al primo Gennaio 2021 è quanto avevamo auspicato, soprattutto in relazione alle condizioni di emergenza straordinaria che abbiamo dovuto affrontare con l’emergenza-Covid 19”.

Lo ha detto l’assessore lombardo all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, commentando l’esito dei lavori del Tavolo del Bacino padano, che si è svolto in videoconferenza con gli assessori regionali all’Ambiente Irene Priolo (Emilia-Romagna), Matteo Marnati (Piemonte) e Gianpaolo Bottacin (Veneto).

“Con questa decisione – ha aggiunto Cattaneo – vogliamo offrire un contributo concreto per cercare di equilibrare, nella ‘Fase 3’, l’utilizzo del trasporto pubblico e quello privato andando incontro ai molti cittadini che hanno avuto un pesante impatto economico dagli effetti della pandemia”.

“Lavoreremo anche – ha proseguito l’assessore – per compensare questa iniziativa con qualche altra misura. Bisogna, ad esempio, ragionare sugli impianti di riscaldamento, in particolare su quelli a biomassa, che abbiamo visto essere il punto più critico per le polveri”.

“Dopo la condivisione di oggi – ha concluso Raffaele Cattaneo – lavoreremo con i nostri tecnici per un aggiornamento dell’accordo di Bacino Padano, da sottoporre in autunno ai presidenti delle Regioni e al Ministero dell’Ambiente, in modo tale da valutare quali ulteriori modifiche da attuare dal primo di Gennaio 2021”.

Per il brianzolo Andrea Monti, vice-capogruppo della Lega al Pirellone, “si tratta sicuramente di un passo avanti, ma credo non sia sufficiente. L’aver spostato a gennaio il divieto per i diesel Euro 4 è ancora troppo poco, vista la contingenza difficile del momento. Dal canto mio propongo di posticipare il blocco almeno di un anno, per evitare spese aggiuntive ai cittadini, specie le fasce deboli, magari nel frattempo incentivando l’installazione della scatola nera per le vetture che percorrono poche migliaia di chilometri l’anno”.

Condividi

Join the Conversation