San Gerardo e ACI insieme per corsi di guida ai pazienti

LAINATE – Si è svolto presso il Centro di Guida Sicura ACI-SARA di Lainate il primo corso dedicato ai pazienti della Fondazione IRCCS San Gerardo dei Tintori, che hanno subito...

438 0
438 0

LAINATE – Si è svolto presso il Centro di Guida Sicura ACI-SARA di Lainate il primo corso dedicato ai pazienti della Fondazione IRCCS San Gerardo dei Tintori, che hanno subito una lesione cerebrale acuta a seguito di trauma cranico, patologia ischemica o emorragica, e sono stati ricoverati in Terapia Intensiva.

L’iniziativa nasce per affrontare l’Amaxofobia, una paura persistente e invalidante di guidare un automezzo, che può manifestarsi sia durante la guida stessa sia al solo pensiero di mettersi al volante. Questo tipo di trauma, anche se non direttamente legato a un incidente stradale, può temporaneamente compromettere le capacità psichiche e fisiche di una persona.

L’obiettivo del corso dunque è quello di diffondere la cultura della sicurezza stradale e fornire supporto a chi, a causa di un trauma, ha perso fiducia nelle proprie capacità di guida. I corsi di guida sono stati realizzati per un gruppo di pazienti dimessi da almeno 6 mesi dal San Gerardo, che su base volontaria hanno aderito all’iniziativa.

La partecipazione a queste attività pratiche mira inoltre a promuovere l’inclusione e l’autodeterminazione, e a migliorare il benessere psico-fisico correlato alla prevenzione degli incidenti stradali. Il corso si svolge nell’arco di un’intera giornata e i benefici derivanti da tali attività saranno monitorati individualmente su ciascun partecipante dai referenti scientifici del programma.

A conferma la testimonianza di Stefano, un paziente che ha partecipato al corso: “Un corso molto utile perché permette di affrontare situazioni di emergenza non abituali senza farsi prendere dal panico e infondendo sicurezza. Anche la parte teorica l’ho ritenuta molto utile perché si imparano un sacco di cose e lo consiglierei anche a chiunque è stato vittima di un incidente stradale per aumentare la confidenza con la guida”.

“In questa giornata abbiamo potuto sperimentare situazioni di pericolo in piena sicurezza – aggiunge anche Renzo -. Situazioni che certamente nessuno si augura di provare in strada, ma che certamente possono capitare e in questo caso abbiamo già imparato ad affrontarle.

Il corso è più che valido e sarebbe da rendere obbligatorio nelle scuole guida all’atto del conseguimento della patente”. “Siamo estremamente orgogliosi di poter collaborare con la Fondazione IRCCS San Gerardo dei Tintori in questa iniziativa che non solo promuove la sicurezza stradale, ma offre anche un significativo supporto psicologico e fisico a chi ha subito traumi gravi. È un passo importante verso una maggiore inclusione e benessere per tutti”, sottolinea Vincenzo Credi, presidente di ACI Vallelunga.

“Siamo molto soddisfatti del successo del primo corso di guida sicura ACI destinato ai nostri pazienti dimessi dalla terapia intensiva neurologica dell’IRCCS San Gerardo – rimarca il prof. Giuseppe Citerio, Direttore della Struttura Complessa di Terapia Intensiva a indirizzo neurologico/neurochirurgico e professore ordinario di Anestesia e Rianimazione presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca -.

È un’iniziativa che testimonia il nostro impegno non solo verso la riabilitazione medica ma anche nel supportare il ritorno alla normalità dei nostri pazienti. I feedback molto positivi che abbiamo ricevuto confermano l’importanza di continuare su questa strada, promuovendo la sicurezza e l’autonomia nella vita quotidiana”.

Condividi

Join the Conversation