Salute donna, visite gratuite dal 13 al 18 luglio

Salute: anche quest’anno torna l’(H)Open Week organizzata da Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere. L’iniziativa, che da cinque anni si svolge in occasione...

1044 0
1044 0

Salute: anche quest’anno torna l’(H)Open Week organizzata da Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere. L’iniziativa, che da cinque anni si svolge in occasione della Giornata nazionale della Salute della Donna (22 aprile), è stata posticipata alla settimana dal 13 al 18 luglio a causa dell’emergenza Covid-19.

Negli ospedali premiati con i Bollini Rosa che hanno aderito all’(H)Open Week saranno offerti gratuitamente visite, consulenze, incontri e materiali informativi relativi a diverse aree specialistiche, quali: cardiologia, dermatologia, diabetologia, dietologia e nutrizione clinica, endocrinologia e malattie del metabolismo, geriatria, ginecologia e ostetricia, medicina della riproduzione, neonatologia e patologia neonatale, neurologia, oncologia ginecologica, oncologia medica, pediatria, psichiatria, reumatologia, senologia, urologia e sostegno alle donne vittime di violenza. L’obiettivo dell’(H)Open Week è infatti quello di promuovere i servizi per la prevenzione e la cura delle principali malattie femminili con una corretta informazione. Per ulteriori informazioni: https://iniziative.bollinirosa.it/ricerca/index/w06

Tra le strutture aderenti all’iniziativa anche gli Istituti Clinici Zucchi di Monza, che martedì 14 luglio alle ore 18.30 organizzeranno un incontro online dedicato alla tematica “Denatalità e tutela della fertilità”, tenuto dal dottor Mario Mignini Renzini, responsabile dell’Unità Operativa di Ginecologia e del Centro di Medicina della Riproduzione Biogenesi degli Istituti Clinici Zucchi, centro di eccellenza nazionale per la diagnosi e la cura di tutte le problematiche correlate alla medicina della riproduzione.

Per prenotazioni: inviare una email all’indirizzo incontri.zucchi@grupposandonato.it con richiesta di partecipazione all’incontro.

“La sterilità di coppia è una delle patologie più diffuse che incontriamo. Colpisce il 15-20% della popolazione in età fertile ma è spesso misconosciuta o addirittura nascosta per le sue implicazioni emozionali, psicologiche e sociali. Come in ogni malattia, il ruolo del medico non è solo quello di fare diagnosi e avviare le migliori terapie disponibili, ma anche e soprattutto quello di mettere in atto strategie per la prevenzione della patologia stessa, prevenzione che anche nel caso della sterilità è possibile” – spiega il dottor Mignini Renzini. “Il nostro incontro mira quindi a creare consapevolezza rispetto alla sterilità e alla denatalità in Italia, ai fattori di rischio e alle strategie percorribili per limitarne o evitarne le conseguenze e a fare insieme chiarezza sui risultati reali e sui possibili rischi delle attuali terapie per la cura della sterilità”.

Gli Istituti Clinici Zucchi hanno ricevuto lo scorso dicembre un Bollino Rosa per il biennio 2020-2021. I Bollini Rosa vengono attribuiti dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne. Nel caso degli Istituti Clinici Zucchi sono l’offerta di servizi dedicati alle donne nella medicina della riproduzione, nell’urologia, nell’endocrinologia e la tutela delle donne oggetto di violenza ad aver portato questo importante riconoscimento.

L’(H)Open Week di Fondazione Onda gode del patrocinio di 25 Società scientifiche ed è resa possibile anche grazie al contributo incondizionato di Boehringer Ingelheim e Roche.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.bollinirosa.it

Condividi

Join the Conversation