Monza, cresce l’interesse per salute e prevenzione

È stata pubblicata alla fine del 2019 la classifica edita da Il Sole 24 Ore sulla qualità della vita. Una fotografia sullo stato di benessere delle città di...

894 0
894 0

È stata pubblicata alla fine del 2019 la classifica edita da Il Sole 24 Ore sulla qualità della vita. Una fotografia sullo stato di benessere delle città di provincia italiane, che ha visto Monza classificarsi sesta, con un balzo in avanti di 17 posizioni rispetto al 2018.

Un risultato eclatante, basato su 90 indicatori suddivisi in macro aree -tra cui cultura e servizi- e che trova conferma anche nelle stime di Synlab CAM Monza. Guardando al 2019, la struttura segnala, infatti, un interesse crescente da parte della cittadinanza verso iniziative e progetti legati alla sfera sanitaria.

Il 2019 è stato un anno di grandi successi in termini di pubblico, a partire dalle proposte di più ampio raggio. Fisioterapia, terza età, medicina di genere sono stati i temi cardine di un anno inaugurato con un’intera settimana dedicata all’obiettivo “Muoversi bene per stare meglio”, che ha registrato la presenza di 100 uditori al convegno aperto al pubblico, più di 70 presenze all’incontro dedicato ai medici e due open day andati esauriti nel giro di poche ore. Dopo il focus sullo sport e la cura del proprio corpo, il convegno intitolato “Il nuovo anziano: ancora giovani a 75 anni?” ha richiamato 150 persone attente, concentrate ed entusiaste nella fase del dibattito con i relatori.

Gli stessi numeri sono stati registrati durante la settimana dedicata alle donne: il convegno aperto al pubblico è stato accolto con un tutto esaurito e gli open day dedicati a quattro aree della Medicina di Genere hanno visto alternarsi nella sede di viale Elvezia decine di donne interessate a pavimento pelvico, nutrizione al femminile, benessere emotivo nella donna e medicina antiaging. A latere dei grandi appuntamenti pubblici, occorre segnalare lo straordinario successo di altre iniziative, come i Tè della salute, un ciclo di incontri ormai fisso nelle agende delle signore monzesi e brianzole, che, anno dopo anno, continuano a sancirne la fama. O come il doppio appuntamento con la Medical Excellence, riunitasi a Monza in occasione di un convegno ECM nel mese di settembre e di un “open month” nel mese di marzo, che ha permesso ai pazienti di confrontarsi con alcuni luminari su diverse patologie di rilievo. Ultimo, ma solo per ordine cronologico, il successo del workshop medico sulla diagnostica innovativa e dei relativi open day lanciati a novembre: non solo hanno registrato il tutto esaurito in quel mese, ma hanno spinto gli organizzatori ad aggiungere decine e decine di posti anche nelle sedute dei primi mesi del 2020.

L’anno, sicuramente intenso, si è contraddistinto per la collaborazione con partner (Medici Senza Frontiere, Cesvi Onlus e Dottor Sorriso) coinvolti in eventi sociali e culturali. Si è trattato di occasioni in cui il pubblico ha avuto l’opportunità di approfondire tematiche attuali e di stimolo alla cultura generale di ogni cittadino. È da segnalare anche il coinvolgimento diretto delle scuole del territorio, attraverso la consegna, svolta insieme al Sindaco Dario Allevi, del libretto “Bambini, alimentazione e attività motoria” agli studenti del primo anno delle scuole primarie monzesi: una collaborazione intrapresa con il Comune di Monza al fine di percorrere con remigini e famiglie un  viaggio verso la salute, condividendo con loro i principi di una corretta alimentazione e di una sana attività fisica.

Degno di nota è sicuramente anche il coinvolgimento di Synlab CAM Monza nella 52^ edizione del Congresso Nazionale della Società Italiana di Storia della Medicina: la realtà monzese è stata scelta dagli organizzatori quale interlocutore rappresentativo della sanità del territorio, per dare vita a un dialogo costruttivo, capace di fare tesoro di una solida esperienza e di uno sguardo lungimirante, da sempre proiettato verso il futuro.
Ed è proprio questa attenzione a ciò che verrà, che porta oggi Synlab CAM Monza ad accogliere un nuovo anno ricco di stimoli e sfide. La realtà monzese nel 2020 celebra i suoi 50anni di attività e, per l’occasione, ha deciso di festeggiare assicurando un coinvolgimento ancora più ampio del territorio, a cui da sempre è strettamente legata, e proponendo iniziative rivolte a tutte le coorti di pubblico da sempre vicine al suo operato quotidiano. Donne, uomini, Medici di famiglia e specialisti, bambini, giovani e anziani: tutti saranno protagonisti di questa grande festa.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation