Asst Brianza, i primi nati del 2023

Presso ASST Brianza si confermano, sostanzialmente, nel 2022, i dati relativi alle nascite: 3.305 neonati, di cui il 50,5% maschi e il 49,5% femmine. Numeri che complessivamente sono...

1527 0
1527 0

Presso ASST Brianza si confermano, sostanzialmente, nel 2022, i dati relativi alle nascite: 3.305 neonati, di cui il 50,5% maschi e il 49,5% femmine. Numeri che complessivamente sono in controtendenza rispetto agli anni precedenti che avevano visto sempre un calo considerevole, ma anche rispetto all’andamento delle nascite in Italia.

“Siamo felici, naturalmente, per tutto ciò: significa che nella popolazione, si intravedono segnali di fiducia nel domani. E siamo contenti della preferenza accordataci dalle donne e dalle famiglie dei territori che afferiscono alla nostra ASST”, dice Anna Locatelli, Direttrice del Dipartimento Area della Donna e Materno Infantile.

“L’impegno dei medici e del personale sanitario e di tanti atri – aggiunge la specialista – ci permette di garantire buoni esiti di salute che la popolazione conosce e riconosce. ASST Brianza si distingue, infatti, per indicatori di qualità della cura perinatale ampiamente condivisi, basso ricorso al taglio cesareo (tutti e tre i punti nascita – a Vimercate, Carate e Desio – sono al di sotto del 20%), offerta di assistenza personalizzata in gravidanza e condivisa col territorio e i consultori, offerta di partoanalgesia, bassa percentuale di complicanze e di necessità di trasferimento per mamme e bambini. Guardiamo quindi con fiducia anche al 2923”.

VIMERCATE

Presso l’Ospedale di Vimercate nel 2022 sono nati 1.119 bambini: 549 maschi e 570 femmine (i tagli cesarei si sono attestati al 19,44%). Otto i gemelli.

L’ultimo nato del 2022, alle 20.45 del 31 dicembre, è una bellissima bambina: si chiama Parigi Matilde Francesca, 3.550 grammi. E’ stata data alla luce da Selena Ornaghi; il papà si chiama Paolo Parigi. Vivono a Cambiago.

Matilde Francesca

Al momento, in questa prima giornata dell’anno nuovo, non è nato ancora nessuno.

CARATE

Anche presso l’Ospedale di Carate, al momento, non si registra ancora il primo nato del 2023.

L’ultimo nato del 2022, alle 23.27 del 31 dicembre, è una bambina: le è stato dato il nome di Criseide. I genitori – Tetiana Romainiuk la madre, Dario Colciaghi, il padre – sono residenti a Muggiò.

Qualche dato statistico relativo al punto nascita di Carate. Nel 2022 i neonati sono stati 1.096 (588 maschi, 508 femmine, 4 i gemelli). I tagli cesarei sono stati 157 (poco oltre il 14%). 277 le donne straniere che, per partorire, hanno scelto Carate.

DESIO

Il primo nato del 2023, all’1.55 è un maschietto di 3.250 grammi: si chiama Leonidas. L’ha dato alla luce Stela Ariton; il papà si chiama Nicusor Ariton. Sono di origine rumena e residenti a Cesano Maderno. Equipe al parto: ostetrica Silvia Guarnaccia, ginecologa Marina Garofalo, pediatra Sara Parati.

asst brianza
Leonidas

Ultimo nato del 2022, alle 16.06 del 31 dicembre, è Rayan Ehsan, un maschio di 2.880 grammi. I genitori sono di origine pakistana e residenti a Giussano: Aslam Aneela, la mamma, Ehsan Ullah il padre.

Equipe al parto: ostetrica Silvia Moretti; ginecologi Gianluigi Antonio Parenti e Chiara Comito; pediatra Aurora Maylet Ramon Gonzales.

asst brianza
Rayan

Qualche dato dell’Ostetricia e Neonatologia del Pio XI: i nati del 2022 sono stati 1.090 (1.055 nel 2021): 532 maschietti, il 48%, e 552 femmine, il 52%. I parti gemellari sono stati 3, mentre i tagli cesarei 178 (16%). Le madri straniere che hanno deciso di partorire a Desio sono state 376 (34 %). I nati pretermine, sempre del 2022 (<37 settimane) sono stati 45, mentre i neonati con peso < 2500 grammi 36.

Condividi

Join the Conversation