Firmato l’accordo: dalla Regione 55 milioni per Parco e Villa Reale

È stato sottoscritto stamattina in Villa Reale l'accordo di programma per la valorizzazione del complesso monumentale del Parco di Monza e della Reggia del Piermarini. L’intesa prevede...


Monza la Villa Reale
2599 0
2599 0

È stato sottoscritto stamattina in Villa Reale l’accordo di programma per la valorizzazione del complesso monumentale del Parco di Monza e della Reggia del Piermarini. L’intesa prevede uno stanziamento di 55 milioni di euro da parte della Regione Lombardia per finanziare vari interventi di riqualificazione all’interno del Parco e della sua Villa. I primi 23 milioni di euro sono già stati destinati alla realizzazione di lavori di manutenzione straordinaria, secondo un crono-programma da qui al 2022.

Tra gli interventi più significativi della prima fase:  più di 4 milioni di euro sono destinati alla manutenzione straordinaria del Parco, dalla cura del patrimonio arboreo alla sistemazione dei muri di cinta; 5 milioni per il secondo lotto del restauro di Villa Mirabello e 4 milioni per la Cascina Fontana; 1 milione e 500 mila euro per la rimozione dell’amianto dalle Cascine del Parco e altrettante risorse per la copertura di Cascina Casalta Nuova e del Mulino del Cantone. 1.173.000 euro sono previsti per il restauro della Cappella Reale, 1.117.800 euro per la manutenzione straordinaria dei Giardini Reali e più di 2 milioni per il restauro dell’ala “ex-cavallerizza” della Villa Reale.

“Per la seconda fase vorrei alzare l’asticella – ha dichiarato il Sindaco Dario Allevi – Dobbiamo redigere il migliore masterplan possibile: un vero e proprio piano strategico di valorizzazione del Parco e della Villa che faccia di questo luogo già magico un attrattore di bellezza universale”.

I progetti per la seconda fase: Il Sindaco ha indicato come prioritari gli interventi di recupero da completare nell’ala Nord della Villa Reale e su Villa Mirabello, dove è necessario concludere il restauro del secondo piano, che conserva tracce storiche e artistiche di pregio risalenti al Seicento.

Grande attenzione merita anche la valorizzazione del Sistema dei Mulini presenti all’interno del Parco, con particolare riferimento al Mulino del Cantone e alla sua storica torre medioevale, che necessita al più presto di un intervento straordinario. Il Sindaco Dario Allevi ha proposto di ragionare sulle potenzialità del Parco a tutto tondo, includendo un progetto di promozione del biglietto da visita della città più famoso nel mondo: l’autodromo. “Anche l’autodromo è un monumento – ha detto Allevi – E’ il nostro tempio della velocità e il luogo che storicamente racchiude sport e passione. Per le tante emozioni che ha saputo regalare e per le pagine epiche di storia sportiva che ha scritto l’Autodromo merita un progetto ad hoc: propongo di lavorare insieme alla realizzazione di un museo della velocità per un rilancio anche internazionale del circuito, del parco cintato più grande d’Europa e delle bellezze storiche, artistiche e architettoniche della Villa Reale di Monza”

 

Commenti