Militari e Polfer uniti per la sicurezza sui treni

«La Polfer continua a svolgere un lavoro encomiabile, ma è chiaro che 590 agenti in tutta la Lombardia non sono sufficienti per gestire l'attuale momento. Gli episodi di...


215 0
215 0

«La Polfer continua a svolgere un lavoro encomiabile, ma è chiaro che 590 agenti in tutta la Lombardia non sono sufficienti per gestire l’attuale momento. Gli episodi di criminalità aumentano e c’e’ insicurezza tra i cittadini». Lo dichiara Riccardo De Corato, assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia.

«Gli agenti della Polfer dovranno esserci coadiuvati dai militari. Chiederemo che tutto ciò possa essere inserito all’interno del ‘patto sulla sicurezza’ che firmeremo con il Ministero degli Interni. Ci sono troppi delinquenti, la maggior parte stranieri, soprattutto nordafricani  che in questi luoghi compiono crimini, approfittando della carenza dei controlli. Oggi in Piazza Duca d’Aosta a Milano sono spariti i blindati della polizia e tutto ciò ha causato disagi. Nei giorni scorsi altri episodi delinquenziali si sono  verificati nelle stazioni lombarde. In Centrale a Milano sono infatti arrestati, due nordafricani, uno con numerosi precedenti e l’altro con un provvedimento di espulsione dall’Italia. Qualche giorno fa in stazione a Monza è finito in manette un 27enne bulgaro che con sé aveva hashish, un proiettile integro e un coltello multiuso svizzero».

Commenti