Dalla Regione 700 mila euro per i Vigili del Fuoco Volontari

Settecentomila euro a fondo perduto per migliorare le dotazioni dei 1.600 Vigili del Fuoco Volontari operanti nei 74 distaccamenti presenti sul territorio lombardo: li ha stanziati, giovedì...


132 0
132 0

Settecentomila euro a fondo perduto per migliorare le dotazioni dei 1.600 Vigili del Fuoco Volontari operanti nei 74 distaccamenti presenti sul territorio lombardo: li ha stanziati, giovedì 2 Agosto, la Giunta regionale della Lombardia.

Con questo stanziamento, che si aggiunge ai 500.000 euro già erogati nel 2017, Regione Lombardia raggiunge la cifra di 1 milione e 200.000 euro di contributi a sostegno delle attività dei distaccamenti dei volontari.

Il bando, che uscirà  il 10 Agosto, è riservato alle Onlus e alle associazioni di promozione sociale (APS) che abbiano tra le finalità statutarie il sostegno a un distaccamento volontario del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco sul territorio lombardo, sede legale e operativa in Lombardia e siano iscritte all’elenco regionale. Ad oggi, le Onlus e le APS iscritte all’elenco regionale sono 50.

Il termine per la presentazione delle domande di contributo è il 17 Settembre. I contributi sono a fondo perduto e coprono il 100 per cento delle spese ammissibili sino a un tetto massimo di 20.000 euro per richiedente.

Si possono acquistare strumenti e mezzi indispensabili per lo svolgimento delle attività come radio portatili, cerca persone, motoseghe, motopompe, elettropompe, torri faro, colonna fari trasportabile, cercafughe, multigas, mezzi di soccorso, navigatore mezzi di soccorso, termocamere, motoventilatori, elettroventilatori, gruppi soccorso idraulico e a batteria, gruppi pneumatici da sollevamento, kit da puntellamento, pedana di soccorso mezzi pesanti.

“Si tratta di un intervento fondamentale – ha dichiarato il consigliere regionale della Lega, Alessandro Corbetta – per sopperire la mancanza di risorse che in questi ultimi anni, a causa dei tagli dei Governi PD, non sono arrivate dallo Stato centrale. Regione Lombardia è intervenuta dimostrando con un ulteriore segnale la propria vicinanza a persone che volontariamente svolgono un compito fondamentale per i cittadini e senza le quali non si potrebbe intervenire in caso di urgenza. Il ruolo dei volontari infatti consente di coprire ampie porzioni di territorio, specie in zone difficili come quelle più periferiche o di montagna, che altrimenti risulterebbero fortemente penalizzate”.

Foto: By Giacomo Spreafico [CC BY-SA 4.0 ], from Wikimedia Commons

 

Commenti