Forze Armate: opportunità di lavoro per i giovani

Nuove opportunità professionali per i giovani volontari delle Forze Armate al termine del periodo di ferma. Questo l’obiettivo e il senso della nuova...


488 0
488 0

Nuove opportunità professionali per i giovani volontari delle Forze Armate al termine del periodo di ferma. Questo l’obiettivo e il senso della nuova Convenzione per la ricollocazione professionale dei volontari congedati che è stata siglata tra il Ministero della Difesa ed i rappresentanti di alcune importanti realtà imprenditoriali del nostro territorio: Autoguidovie, Busitalia e Dolomitibus.

Alla firma dell’accordo, avvenuta nella suggestiva cornice di Palazzo Cusani, erano presenti Giuseppe Quitadamo e Paola Maja per il Segretariato Generale della Difesa, il Colonnello Francesco Tanda per lo Stato Maggiore dell’Esercito, il Generale di Brigata Michele Cittadella per il Comando Militare Esercito Lombardia, Il Presidente di Autoguidovie, Camillo Ranza, insieme agli Amministratori Delegati di Busitalia (Gruppo FS Italiane), Stefano Rossi, e di Dolomitibus, Natalia Ranza.

Grazie all’importante convenzione, la Difesa potrà dare il giusto risalto alle specifiche competenze acquisite dai giovani militari nel periodo di ferma prefissata, integrandone il percorso professionale anche con le patenti “D”, per la guida di autobus con un numero di posti superiore ai 9, ed “E”, per il traino di rimorchi non leggeri.

Il Ministero della Difesa intende in tal modo valorizzare il patrimonio rappresentato dai giovani militari che, dotati di saldi valori ed ottime competenze morali, professionali e fisiche, si inseriscono nel mercato del lavoro dopo avere ben operato al servizio del Paese sia sul territorio nazionale che all’estero. Autoguidovie, Busitalia e Dolomitibus potranno così accedere direttamente al database denominato “SILDifesa” (Sistema Informativo Lavoro Difesa), la piattaforma digitale del progetto “Sbocchi Occupazionali” che contiene, tra l’altro, tutte le informazioni relative ai militari in congedo idonei alla guida, per la ricerca di autisti e meccatronici, nata per fare incontrare “la domanda” con “l’offerta”.

L’iniziativa è di fondamentale importanza per poter garantire una preziosa opportunità di reinserimento nel mondo del lavoro, dopo il periodo di ferma militare, in aziende solide e con importanti prospettive su tutto il territorio nazionale.

Per Autoguidovie, Busitalia e Dolomitibus la Convenzione rappresenta un’occasione per impiegare giovani che, grazie all’esperienza militare, sono dotati dei necessari requisiti di moralità e condotta che diventano essenziali nell’esercizio di servizi pubblici ed i conducenti, in particolare, rappresentano il primo contatto tra l’Azienda e l’utenza.

Commenti