Kia celebra la filosofia ‘Opposites United’ alla Design Week

Kia condivide la sua filosofia di design “Opposites United”, alla Milano Design Week 2023. Dal 17 al 23 aprile, al Museo della Permanente di Milano, la mostra illustra il corso...

914 0
914 0

Kia condivide la sua filosofia di design “Opposites United”, alla Milano Design Week 2023. Dal 17 al 23 aprile, al Museo della Permanente di Milano, la mostra illustra il corso del design del brand, attraverso una serie di installazioni artistiche che esaltano il potere dei contrasti e la ricerca di sinergie tra opposti.  L’allestimento artistico, “Opposites United”, celebra il pensiero ispiratore del design di Kia, che trae origine dai contrasti presenti in natura e nella società. La mostra si sviluppa in sette sale espositive dove installazioni immersive di media art, per mezzo di video, suoni e sculture, conducono i visitatori in un‘esperienza multisensoriale alla scoperta della concezione del design di Kia, proiettata verso una nuova era di mobilità sostenibile.

L’installazione artistica, presentata in anteprima alla Biennale del Design del 2021 di Gwangju, in Corea, ha riscosso un notevole successo di critica ed è strutturata anche con uno spazio per talk, conferenze e presentazioni. Nella settimana milanese, i massimi dirigenti del team di design del brand tra cui Karim Habib, Vice President e Head of Kia Global Design Center, Teckkoun Kim, Head of Kia Next Design Group, Jochen Paesen, Head of Kia Next Design Interior Group e Gregory Guillaume, Head of Kia Europe Design Center, si alterneranno nella presentazione di “Opposites United” e nei dibattitti con il pubblico sulla visione del brand riguardo al design.

“Ci auguriamo che questa mostra possa far capire il grande messaggio sotteso nel nuovo corso del design di Kia, comunicando in modo innovativo i nostri valori e il nostro profondo impegno per una nuova era di mobilità sostenibile”, ha dichiarato Karim Habib, Executive Vice President, e Head of Kia Global Design Center.
Cinque pilastri del design 
‘Opposites United’ si basa su cinque principi fondamentali, definiti pilastri, ognuno dei quali ha una sezione dedicata, all’interno della mostra: Bold for Nature, Joy for Reason, Power to Progress, Technology for Life, and Tension for Serenity. I visitatori vengono accolti all’ingresso dell’esibizione in uno spazio che anticipa il filo conduttore della mostra volta a far conoscere l’originale concezione di Kia sul design, anche attraverso l’illustrazione delle fasi preparatorie dell’installazione artistica, che forniscono un primo assaggio del concetto “Opposites United”. Segue la Opposites Lobby, uno spazio dedicato a coloro i quali non conoscono ancora l’innovativo approccio di Kia e fornisce spunti per comprendere in modo intuitivo il concetto alla base di questo particolare pensiero creativo. Il percorso espositivo si articola poi in cinque sale, in ognuna delle quali si trova un’installazione artistica volta a rappresentare uno dei cinque pilastri fondamentali di “Opposites United”. Nel corso della settimana ogni giorno è dedicato all’approfondimento di ogni singolo pilastro cardine di questa innovativa esperienza sul design.

Day 1: Bold for Nature
Bold for Nature pone grande attenzione all’interazione con l’ambiente, valorizzando gli elementi, le forme e le proporzioni osservate in natura ma anche negli ambienti quotidiani per lasciare un segno nel mondo prendendo ispirazione dalla natura. Questo pilastro guida la realizzazione delle strutture e la scelta delle finiture naturali, ma al tempo stesso tecniche, degli interni dei veicoli. Il design degli esterni, parallelamente, si traduce in una combinazione di linee semplici e definite con forme dal carattere deciso e in continua evoluzione.
L’installazione nella sala dedicata al pilastro Bold for Nature evidenzia la volontà di prendere ispirazione dalle bellezze offerte dai paesaggi naturali, per acquisire nuovi insegnamenti e trovare inediti spunti da elaborare. Il messaggio suggerito dall’opera artistica è quello di perseguire, in ogni progetto, la bellezza dirompente della natura nel rispetto di tutti gli elementi presenti. Tra i relatori del talk previsto, la critica di design Alice Rawsthorn e l’architetto paesaggista Bas Smets e alla sera una esibizione di musica elettronica del compositore e produttore discografico Pantha du Prince.

Day 2: Joy for Reason
Joy for Reason si focalizza sulle sensazioni e sulle emozioni che i veicoli Kia trasmettono. Emozione e ragione si fondono per dare vita a veicoli che possano influenzare positivamente lo stato d’animo dei passeggeri, rilassandoli e ispirandoli. Questo pilastro porterà all’adozione anche di nuovi materiali naturali e introdurrà colori vivaci, per infondere sensazioni legate alla gioventù e alla spensieratezza.
Lo spazio dedicato al pilastro Joy for Reason rappresenta la volontà di trasformare anche le esperienze quotidiane in momenti inaspettati di benessere e serenità. I relatori sono la scrittrice Helen Hester e il giornalista e produttore artistico Carlo Antonelli. Alla sera spettacolo di musica classica eseguito dal Quartetto d’Archi della Scala.

Opposites United

Day 3: Tension for Serenity
Tension for Serenity esalta l’equilibrio progettuale che scaturisce dalla contrapposizione di due forze opposte, sfruttando le potenzialità dei contrasti per stimolare la creatività. Questo approccio, applicato al design automobilistico, permette di elaborare elementi sorprendenti, caratterizzati da tensioni superficiali con dettagli ben definiti e high tech, per un risultato d’insieme armonico e proiettato nel futuro.
Lo spazio Tension for Serenity vuole indurre alla serenità, attraverso il dialogo e l’armonia, in tutte le situazioni in cui ci siano conflitti o elementi contrapposti. Relatori di questa sezione la fondatrice di radio NTS Femi Adeyemi e il sound designer Nicolas Becker. La performance serale a cura della cantautrice Alewya.

Day 4: Technology for Life
Technology for Life pone al centro le nuove tecnologie e le innovazioni per stabilire un rapporto migliore tra uomo e macchina. Si concentra sull’ottenimento della massima interazione tra auto e utente, affinché i futuri veicoli Kia possano offrire un’esperienza in auto di nuova concezione attraverso il design, le innovazioni nell’illuminazione e i progressi nei sistemi di connettività.
L’allestimento dedicato al pilastro Technology for Life sottolinea i grandi contenuti tecnologici e il ragguardevole know-how accumulato da Kia Design. Vuole evidenziare l’impegno di Kia nel divenire un partner nella vita quotidiana dei propri clienti per offrire loro momenti indimenticabili. I relatori di questa sezione sono la designer Bethan Laura Wood e il design curator Marco Sammicheli. Lo spettacolo serale prevede un’esibizione di musica elettronica ad opera di Talpha.

Day 5: Power to Progress
Power to Progress si basa sugli attuali punti di forza dell’architettura del brand e rappresenta la spinta a cercare nuovi traguardi e a puntare sempre più in alto. I progetti futuri attingeranno all’esperienza e alla creatività maturate durante la recente trasformazione di Kia, attraverso la nuova filosofia del design, per introdurre forme diverse sul layout dei prodotti in continua evoluzione.
La sezione Power to Progress vuole evidenziare come sia possibile perseguire la serenità, armonizzando con la natura i propri obiettivi e le diverse esperienze che si succedono nella vita di ogni individuo. Tra i relatori lo storico dell’arte Andrea Lissoni e il filosofo Emanuele Coccia. Alla sera spettacolo musicale del sound designer e batterista Missing Ear, del produttore di musica pop Hudson Mohwake e della DJ di musica elettronica Afrodeutsche.

Affrontare le sfide di oggi con una visione per il domani
“Opposites United” è molto di più di un semplice approccio progettuale. Rappresenta l’atteggiamento di Kia nei confronti del cambiamento, la volontà di affrontare le sfide della mobilità di oggi con una visione per il domani. Per Kia si traduce in obiettivi importanti come il lancio di una linea di modelli EV con 15 nuove proposte entro il 2027, l’aggiornamento della tecnologia di infotainment per una migliore esperienza utente e il raggiungimento della carbon neutrality entro il 2045. Sulla strada dell’elettrificazione, queste innovazioni audaci e rivoluzionarie hanno avuto un’efficace rappresentazione nel design di EV6, primo veicolo elettrico dedicato e di EV9, primo grande SUV totalmente elettrico, da poco presentato.

Opposites United

“La filosofia ‘Opposites United’ di Kia rappresenta un valore che va oltre il semplice aspetto delle nostre auto, è la ferma determinazione di Kia di voler conciliare due valori vitali: il benessere umano e la sostenibilità ambientale, ” afferma Ho Sung Song, Presidente e CEO di Kia. “Adottando la filosofia ‘Opposites United’ per i nostri modelli attuali e futuri, ci auguriamo di far capire la volontà e la capacità di Kia di innovare e creare prodotti che sappiano rispondere alle esigenze dei nostri clienti, valorizzando le loro esperienze e, contemporaneamente, offrire una visione positiva da lasciare in eredità alle generazioni future.”

Strategia di design sostenibile: avvio di un circolo virtuoso 
Il futuro design di Kia, non seguirà solo i principi guida di “Opposites United”, ma abbraccerà anche una nuova strategia di sostenibilità. Tale strategia, suddivisa in tre fasi, delinea le modalità per migliorare la sostenibilità dei materiali utilizzati nella costruzione dei veicoli Kia:

  • Action 1 si concretizza in “Leather free”: questo significa che Kia eliminerà completamente, a partire da EV9, l’utilizzo di pelle di origine animale da tutti i suoi prodotti futuri. La sostituzione della pelle e del PVC (Poly Vinyl Chloride) con materiali riciclati, ridurrà sensibilmente l’utilizzo di sostanze chimiche tossiche e la quantità di carbonio emessa durante il processo di produzione.
  • Action 2 si sviluppa nei dieci “must-have sustainable items”: questa fase definisce una linea base di dieci materiali sostenibili – riciclati, organici o biodegradabili – che verranno introdotti su tutti i futuri modelli Kia.
  • Action 3 riguarda la “Bio fabrication”: l’ambizioso obiettivo di sviluppare nuovi materiali bio da utilizzare nelle automobili. Sono già stati ottenuti risultati positivi in test condotti sul micelio, un elemento che si trova nella struttura delle radici dei funghi. Per ottenere questo, Kia avvierà collaborazioni con startup e innovatori e ha in programma di investire in ricerca e sviluppo per l’elaborazione di nuovi materiali.

Kia vanta una lunga storia nell’utilizzo di materiali eco compatibili, già a partire dal lontano 2014 con la seconda generazione di “Soul EV” su cui erano state introdotte bioplastiche e una fibra bio ottenuta dalla canna da zucchero. Oggi i materiali sostenibili di Kia spaziano dalla pelle ecologica ad alternative vegane, fino ad arrivare a materiali ottenuti dal riciclo di rifiuti di plastica e delle reti da pesca abbandonate e recuperate nei mari.

“In Kia siamo consapevoli del fatto che non basta costruire veicoli privi di emissioni allo scarico: ogni fase della vita dei veicoli deve essere resa più sostenibile”, afferma Jochen Paesen, Vice President and Head of Kia Next Design Interior Group. “Questo implica una selezione scrupolosa dei materiali da utilizzare nelle nostre auto, in modo da eliminare qualsiasi componente inquinante e sostituirlo esclusivamente con alternative biodegradabili”.

Technology: trovare la semplicità nelle complicazioni
Il progresso tecnologico apre a nuove possibilità di progettazione, con un miglioramento sensibile dell’esperienza utente. Il potere combinato di innovazione, tecnologia e design può essere sfruttato per creare soluzioni semplici a problemi complessi. Ad esempio, la piattaforma BEV di Kia, esclusivamente dedicata ai veicoli elettrificati E-GMP (Electric Global Modular Platform) consente di realizzare veicoli con pianale piatto, dando la possibilità di reinventare l’architettura globale dell’auto e trasformare gli interni in spazi unici: dall’abitacolo progettato per la guida, a quello pensato e realizzato come una comoda lounge.
Un altro esempio è GEONIC, un materiale ibrido tridimensionale pluripremiato (iF Award 2022) portato al debutto con EV6. GEONIC rappresenta una nuova tecnica, semplice ma rivoluzionaria, per approcci innovativi al design degli interni dei veicoli, consentendo diverse atmosfere interne per livelli di allestimento differenziati.

“Kia sta progettando nuove soluzioni per gli spazi interni destinati a conducente e passeggeri, per soddisfare le esigenze della mobilità di oggi e con un occhio al futuro della guida autonoma”, ha dichiarato Karim Habib. “Il nostro obiettivo è creare uno spazio positivo in cui le persone si sentano a proprio agio, rilassate come fossero a casa: non vendiamo automobili, vendiamo un’esperienza”.

Leggi tutti gli articoli della nostra rubrica MOTORI IN DIRETTA a firma di Silvia Terraneo (a questo link la sua pagina Instagram She Motori)

Condividi

Join the Conversation