Jeep Avenger e-Hybrid provata su strada e in pista a Balocco

Primo contatto al volante della Jeep Avenger e-hybrid. Cosa significa e-hybrid per la jeep Avenger? Lo scopriamo in questo video insieme a Eric Laforge – Jeep Brand Enlarged...

434 0
434 0

Primo contatto al volante della Jeep Avenger e-hybrid. Cosa significa e-hybrid per la jeep Avenger? Lo scopriamo in questo video insieme a Eric Laforge – Jeep Brand Enlarged Europe e Andrea Gualano – Pr Manager Jeep Italia

Un test drive completo! Centri urbani, autostrada e percorso off-road …per capire la tecnologia e-hybrid e per avere conferma delle doti fuoristradistiche con 2 ruote motrici…

La Jeep Avenger e-Hybrid ha un motore Benzina 1.200 e 100 CV con sistema mild hybrid da 48 volt abbinato ad un cambio automatico 6 rapporti a doppia frizione sviluppato dallo specialista Punch con un motore elettrico da 21kW a monte del cambio che permette di muovere l’Avenger e-hybrid per piccoli tratti anche in elettrico in totale autonomia dal termico.

Il vantaggio è quello di una accelerazione fluida e una risposta pronta, un’esperienza di guida piacevole adatta sia alle lunghe percorrenze che agli spostamenti urbani e la sua ricetta fuoristradistica di jeep anche con la sola trazione anteriore (la 4×4 arriverà più avanti) permette di affrontare con poco affanno terreni accidentati e percorsi abbastanza impegnativi…

Eric Laforge, responsabile del marchio Jeep in Europa, ha commentato: “La nuova Jeep Avenger e-Hybrid è estremamente importante per Jeep, perché testimonia la nostra volontà di offrire ai clienti la massima libertà di scelta. Oltre al motore termico e a quello elettrico, offriamo una terza scelta, che è anche un fondamentale punto di passaggio e di accesso alla mobilità elettrica, ideale per coloro che non si sentono ancora pronti per il rivoluzionario passaggio all’elettrico.

La nuova Jeep Avenger e-Hybrid combina elettrificazione e cambio automatico, interpretando il desiderio di oggi di molti clienti”.offrire un mild-hybrid con prestazioni equiparabili a quelle di un full-hybrid, prende il via con la nuova Jeep Avenger e-Hybrid. Grazie a un’esperienza di guida eccezionale e alla riduzione delle emissioni di CO2, la nuova Jeep Avenger e-Hybrid con l’innovativo motore ibrido a 48 Volt prosegue il cammino del marchio Jeep verso l’elettrificazione.”

408 cm di lunghezza, 172 cm di larghezza, 153 cm di altezza con un passo di 256 cm. Insomma, un B-Suv a tutti gli effetti, con una capacità del bagagliaio di 380 litri.

La nuova Jeep Avenger e-Hybrid è concepita per diventare il punto di passaggio e di accesso dei clienti al mondo 100% elettrico. Jeep Avenger è equipaggiata con un powertrain basato su un sistema mild-hybrid a 48 Volt in grado di offrire un’esperienza quasi analoga a un motore full-hybrid. Un motore termico da 100 CV abbinato a un motorino elettrico da 21 kW è integrato in un cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti e a un generatore di avviamento azionato a cinghia a 48 Volt, per una transizione fluida alla trazione elettrica che assicura anche un’ulteriore riduzione delle emissioni di CO2.

La batteria agli ioni di litio da 0,9 kWh è alloggiata sotto il sedile del guidatore, senza alcuna riduzione dello spazio nell’abitacolo, che rimane identico a quello della Jeep Avenger a benzina.

L’intero sistema ibrido a 48 Volt pesa solo 60 kg in più rispetto a un cambio automatico tradizionale. In questo modo il peso totale della nuova Jeep Avenger e-Hybrid è di soli 1.280 kg.grazie al sistema di frenata rigenerativa, immagazzina energia da rilasciare quando serve nel funzionamento in ibrido. Inoltre, il cambio automatico elettrificato integrato nel powertrain ibrido a 48 Volt riduce il consumo di carburante anche del 20% rispetto a un cambio automatico tradizionale. Nel complesso, il sistema ibrido a 48 Volt assicura una riduzione dei consumi del 13% rispetto al motore termico, e se consideriamo solo la guida in città, la riduzione può raggiungere il 28% nel ciclo WLTP urbano.il motore elettrico e il motore termico possono muovere l’asse anteriore in modo indipendente. Ciò significa che tutte le manovre a bassa velocità possono essere eseguite in modalità silenziosa e completamente in elettrico per oltre il 50% del viaggio nella guida in città, riducendo notevolmente lo stress della guida nel traffico urbano.

La nuova Jeep Avenger e-Hybrid offre un comfort di guida senza soluzione di continuità, dal parcheggio dell’auto con l’e-parking fino alle situazioni di traffico congestionato, grazie alle funzioni di e-creeping ed e-queuing dall’utilizzo intuitivo. Inoltre, la nuova Jeep Avenger e-Hybrid può percorrere fino a 1 km con il motore termico spento, per una guida fluida nelle aree a basse emissioni come le zone con limite dei 30 km/h.

La nuova Jeep Avenger e-Hybrid offre ciò che i clienti apprezzano di più della vera esperienza ibrida: una guida sostenibile e allo stesso tempo all’insegna del comfort. Il sistema non lesina però emozioni: basta inserire la funzione E-Boost. In questa modalità, la coppia di 55 Nm del motore elettrico si aggiunge alla coppia già disponibile del motore termico. Ciò migliora l’elasticità ai bassi regimi e all’avvio dell’auto.
Il sistema ibrido, con l’aggiunta del generatore di avviamento azionato a cinghia a 48 Volt, assicura anche transizioni fluide e veloci dalla modalità di guida elettrica a quella termica e viceversa.

Ma c’è un’altra caratteristica della nuova Jeep Avenger e-Hybrid che rende la guida ancora più facile e al contempo piacevole: il nuovo cambio e-DCT6, ora disponibile sulla gamma Avenger, ideale per una guida senza stress in città e in autostrada e con palette al volante, per un tocco in più di divertimento e per un’esperienza di guida ancora più liberi da pensieri, in totale serenità.

La nuova Jeep Avenger e-Hybrid vanta un’altezza da terra di oltre 200 mm, un angolo di attacco di 20°, un angolo di dosso di 20° e un angolo di uscita di 34°, a testimoniare che il DNA off-road di Jeep è ancora intatto, anche in versione ibrida. Basti vedere le 6 modalità di guida disponibili su 7 slot: 3 sono per la guida in città e per le lunghe distanze (Normal-Eco-Sport), e 3 sono studiate specificamente per le avventure in fuoristrada (Sand-Mud-Snow). In più c’è l’Hill Descent Control, che riduce il rischio di sbandamento e di perdita del controllo dell’auto su pendii ripidi e difficili.
La nuova Jeep Avenger e-Hybrid è disponibile in 3 versioni
Di serie, tutte includono l’interfaccia completamente digitale con display da 7″: AA/CP wireless, fari a LED, selec-terrain, palette al volante e una serie completa di funzioni relative alla sicurezza. Partendo dalla dotazione di serie, ogni cliente può scegliere le specifiche che meglio si adattano alle proprie esigenze.

La Longitude, l’allestimento di partenza della nuova Jeep Avenger e-Hybrid, è elegante e versatile con cerchi in lega da 16 pollici. L’equipaggiamento comprende il cruise control, e non scende affatto a compromessi quanto a sicurezza e tecnologia, con l’offerta di una serie completa di funzioni tra cui la frenata autonoma di emergenza, il riconoscimento dei segnali stradali, il mantenimento della corsia e la guida assistita.
A salire, c’è l’allestimento  Altitude, per una qualità superiore con stile e comfort aggiuntivi, a conferire un tocco più sofisticato alla tradizionale concretezza del marchio Jeep. Il design degli esterni non passa certo inosservato grazie ai cerchi in lega da 17 pollici. Mentre gli interni, grazie ai sedili premium, conferiscono un ulteriore tocco di eleganza all’insieme. Funzionalità aggiuntive come il quadro strumenti completamente digitale da 10,25 pollici e il cruise control adattivo accrescono ulteriormente l’aura ambiziosa e il fascino contemporaneo del veicolo. Infine, l’allestimento Summit, il non plus ultra della gamma in termini di contenuti, stile e dotazioni, a partire dagli esterni, caratterizzati dagli accattivanti cerchi in lega da 18 pollici e da proiettori anteriori e fari posteriori entrambi full LED.  All’interno dell’abitacolo troviamo un’illuminazione ambientale con più colori selezionabili e lo specchietto retrovisore frameless elettrocromico, per un tocco di raffinatezza in più. Per quanto riguarda la dotazione di tecnologie, l’allestimento Summit non ha proprio eguali per classe e ricchezza: apertura porte e accensione senza chiave, monitoraggio dell’angolo cieco, telecamera posteriore a 180 gradi con vista drone, sensori di parcheggio a 360 gradi, abbaglianti automatici, portellone con apertura a mani libere e funzionalità di guida autonoma di livello 2.

I clienti possono personalizzare ulteriormente il proprio veicolo scegliendo tra una serie di pacchetti di optional, con elementi per tutte le esigenze: dalla tecnologia e dai contenuti di livello premium come l’impianto audio premium JBL, ai sedili in pelle con regolazione elettrica del guidatore e funzione di massaggio, oltre all’opzione di guida assistita di livello 2.
I clienti possono anche scegliere optional per gli esterni, come il tetto apribile da poco disponibile sul mercato, per il massimo del divertimento sia per il guidatore sia per i passeggeri.

Quanto ai prezzi, la versione Longitude della nuova Jeep Avenger e-Hybrid parte da un prezzo di listino di 26.000 euro e i clienti possono averla anche tramite opzioni di finanziamento e leasing dedicate, con una rata da 159€/mese (su 3 anni), e un anticipo di 6.500 euro.
La nuova Jeep Avenger e-Hybrid sarà disponibile nelle concessionarie Jeep dalla fine di aprile.

Leggi tutti gli articoli della nostra rubrica MOTORI IN DIRETTA a firma di Silvia Terraneo (a questo link la sua pagina Instagram She Motori)

Condividi

Join the Conversation