Campagna Enpa-Lav contro i maltrattamenti degli animali

Presentata in occasione della conferenza "La crudeltà verso gli animali induce anche alla crudeltà verso l’uomo" tenuta...


126 0
126 0

Presentata in occasione della conferenza “La crudeltà verso gli animali induce anche alla crudeltà verso l’uomo” tenuta domenica 3 Marzo, ha preso il via la nuova campagna di sensibilizzazione dall’efficace head-line “Dall’indifferenza non puoi difenderti”.

Realizzata in collaborazione tra le sedi della provincia di Monza e Brianza di ENPA, LAV e Movimento Animalista, la campagna intende sensibilizzare i cittadini sulla necessità di non voltarsi dall’altra parte davanti a un presunto maltrattamento, al contrario segnalarlo alle autorità competenti, le forze dell’ordine o a un’associazione del territorio. Quasi tutti i maltrattamenti possono, infatti, svolgersi impunemente avvalendosi dell’omertà di chi vi assiste e ha paura di esporsi.

La conferenza è stata l’occasione anche per illustrare l’attività svolta dal nucleo antimaltrattamento dell’ENPA di Monza. Nel 2018 sono state 367 le segnalazioni ricevute e 428 i sopralluoghi effettuati dai volontari. Spesso questi ultimi sono stati sufficienti per rendere più consapevoli i proprietari sulla corretta gestione dei loro animali e sulle sanzioni previste dalle legge nazionali e regionali e/o dai regolamenti comunali. In altri casi, invece, è stato necessario adottare soluzioni più drastiche: ben 14 animali detenuti in condizioni precarie sono stati fatti cedere, è stato inoltre effettuato un sequestro eseguito con l’aiuto delle forze dell’ordine e presentate due denunce penali alla competente autorità giudiziaria.

Anche l’ufficio legale dell’ENPA monzese è stato attivo in questo campo, occupandosi di ben 14 segnalazioni di minacce nei confronti di colonie feline.

La campagna “Dall’indifferenza non ci si può difendere” viene veicolata sulle piattaforme digitali dei tre promotori (sito web, Facebook, Instagram) con una locandina che esorta i cittadini a segnalare i casi di maltrattamento di cui fossero testimoni alle forze dell’ordine che a loro volta hanno l’obbligo giuridico di intervenire.

Invitiamo tutti a condividere la campagna sui propri canali e a scaricare la locandina disponibile in pdf sul sito ENPA  possibilmente da stampare e affiggere presso il proprio ufficio, negozio, bar o scuola ecc – naturalmente con le dovute autorizzazioni. 

Commenti