Vittoria cercasi per le brianzole in serie D

di Cristiano Comelli – Tre compagini, altrettante aspirazioni al ritorno alla vittoria. Folgore Caratese, Seregno e Giana Erminio vanno a caccia della posta piena per compiere un altro passo...

415 0
415 0

di Cristiano Comelli – Tre compagini, altrettante aspirazioni al ritorno alla vittoria. Folgore Caratese, Seregno e Giana Erminio vanno a caccia della posta piena per compiere un altro passo nella direzione dei rispettivi obiettivi. Stagione tranquilla per le prime due, mantenimento del primato per la terza. Vediamo con chi saranno impegnate nella giornata in programma domenica 5 marzo alle 14.30.

DESENZANO CALCIO – FOLGORE CARATESE

Reduce dal pareggio per 1-1 nel derby con il Seregno e a secco di vittorie da quattro turni, la Folgore Caratese di mister Giuliano Melosi si recherà sul terreno della temibile Desenzano , reduce da ben dieci giornate utili. I gardesani occupano l’ottavo posto a quota 36 punti e mirano alla zona playoff, Barazzetta e compagni, undicesimi con trenta, ci fanno un pensierino ma puntano prima di tutto alla sicurezza stabile di classifica. All’andata, a Carate Brianza, la squadra di Melosi si impose con un rotondo 3-0. Folgore Caratese senza lo squalificato Corna. Dirige il signor Marco Casali di Cesena.

SEREGNO -VIRTUS CISERANO BERGAMO

Reduce dal taglio del traguardo degli onorati 110 anni di storia, il Seregno di Stefano Di Gioia vorrebbe festeggiare con il ritorno alla vittoria. Bright e compagni giocheranno al comunale di Carate Brianza contro la Virtus Ciserano Bergamo con l’intenzione di raccogliere la posta piena assente da due turni. Obiettivo: rinforzare la dotazione di 29 punti che valgono al momento il dodicesimo posto. Gli orobici, con il loro settimo posto con 37 punti , aspirano ad accomodarsi nel salotto della zona playoff. All’andata terminò a reti bianche. Dirige la signora Martina Molinaro di Lamezia Terme.

GIANA ERMINIO – CARPI

L’obiettivo della formazione di Andrea Chiappella è triplice: tornare alla posta piena, tornare a farlo in casa dove manca da tre gare e tenersi a debita distanza in vetta la Pistoiese che preme a soli due punti di distacco, cinquantotto contro cinquantasei. Di fronte a loro al “Città di Gorgonzola” i biancocelesti avranno il Carpi, squadra dal non lontanissimo passato anche in massima serie e nobile decaduta del calcio in cerca di rilancio. I modenesi, ultimamente, non scoppiano di salute con un solo gol segnato nelle ultime tre gare e una vittoria che manca appunto da tre turni. Una situazione che li ha fatti precipitare al quinto posto con 44 punti. All’andata fu il Carpi a festeggiare imponendosi per 2-0 al “Cabassi”.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation