Vero Volley Monza: sconfitta in casa contro Sora

La Globo Banca Popolare del Frusinate passa alla Candy Arena di Monza, contro i padroni di casa della Vero Volley, aggiudicandosi la posta piena nell’ottava...


124 0
124 0

La Globo Banca Popolare del Frusinate passa alla Candy Arena di Monza, contro i padroni di casa della Vero Volley, aggiudicandosi la posta piena nell’ottava giornata di andata della SuperLega Credem Banca.

Serve un’ora e cinquanta di gioco e probabilmente la migliore prestazione stagionale ai laziali per avere ragione sulla squadra di Soli, incapace di replicare la bella e frizzante pallavolo finora messa in scena in questo campionato. MVP della serata è Dusan Petkovic (21 punti e 2 muri) ma è la coralità a permettere ai sorani, con una precisa regia di Kedzierski e le buone offensive di Joao Rafael e Fey, di incanalare la gara sul giusto binario.

Vinto il primo set, la formazione di Barbiero si ripete infatti nel terzo, dopo aver subito la partenza determinata di Monza nel secondo con Ghafour e Yosifov (19 e 14 punti, con il secondo autore anche di 7 muri) a schiacciare forte. Nel quarto è equilibrio nel prologo, ma poi gli ospiti spingono sull’acceleratore anche grazie alle giocate centrali di Di Martino (7 punti, di cui 4 muri), 21-14. La Vero Volley firma un filotto di otto punti con Botto in battuta ed i buoni muri di Arasomwan e Yosifov (saranno addirittura 16 finali di squadra per i brianzoli) a dire di no alla Globo. Pareggiati i conti (22-22), Monza si spegne, Sora torna a spingere e chiude la partita 3-1.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Donovan Dzavoronok (schiacciatore Vero Volley Monza): “Stasera non siamo stati noi. Sapevamo che il confronto con Sora non sarebbe stato semplice ma loro sono stati davvero perfetti in tutto. Abbiamo sbagliato tanto in attacco, non riuscendo ad esprimere la nostra pallavolo. Perdere fa male ma così ancora di più. Ci abbiamo provato fino all’ultimo ma loro sono stati più bravi. Ora pensiamo a ripartire al più presto per non disperdere tutto il buono fatto finora”.

Mario Barbiero (allenatore Globo Banca Popolare del Frusinate Sora): “Ci aspettavamo di fare una gara determinata e aggressiva ma di certo non pensavamo di riuscire a vincere qui. Essere riusciti a far nostro questo successo, su un campo ostico come questo, ci riempie perciò di soddisfazione. Siamo stati lucidi su ogni palla e per questo devo dire bravi ai miei ragazzi. E’ stato proprio l’atteggiamento espresso nel muro-difesa e nella tempestività nel toccare ogni pallone che ci ha permesso di fare tre punti stasera. Queste sono le nostre caratteristiche di gioco e dovremo cercare di riproporle, con la continuità di oggi, anche nelle prossime gare”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Break Sora con due giocate di fila (Petkovic e Joao Rafael), 2-0. Due assoli di Yosifov (primo tempo e muro) e l’ace di Dzavoronok guidano la Vero Volley Monza al sorpasso, 4-3. Equilibrio fino al 5-5, poi ospiti avanti con un break guidato da Joao Rafael al servizio (anche un ace per lui) e dai punti di Nielsen e grazie all’errore al palleggio di Beretta (8-5) e Soli chiama time-out. Alla ripresa del gioco due errori di Plotnyskyi dopo quello di Joao Rafael in battuta, agevolano i laziali (10-6) che mantengono il vantaggio. Con le giocate di Ghafour (tre consecutive) i monzesi risalgono la china e acciuffano la parità (12-12). Il set prosegue sull’equilibrio fino al 20-20, poi Joao Rafael guida i suoi al break 23-20 e Soli chiama time-out. Al ritorno in campo giocata di Petkovic (24-21) dopo quella di Ghafour ed ace di Joao Rafael che chiude il gioco 25-21 per la Globo Banca del Frusinate Sora.

SECONDO SET
Ancora equilibrio nel prologo di secondo gioco (4-4), poi Monza scappa con Ghafour e Arasomwan, 6-4. Arasomwan dal centro mantiene il break monzese (7-5), con Sora che tenta di acciuffare la parità appoggiandosi a Petkovic. I padroni di casa sono però bravi, rispetto al primo gioco, a capitalizzare le occasione che gli capitano, volando sull’11-7 con il muro di Yosifov su Joao Rafael e costringendo Barbiero al time-out. Al rientro in campo Monza inizia a martellare anche con Plotnytskyi, Sora perde costanza in fase offensiva ed i lombardi sprintano sul 13-8. La Vero Volley fa le prove di fuga con Ghafour e Dzavoronok (18-12) e Barbiero chiama time-out. Muro di Arasomwan su Joao Rafael ma i sorani non mollano con Fey (20-15). Quando Ghafour va a segno e Yosifov piazza prima il muro su Joao Rafael e poi un gran primo tempo, il vantaggio dei monzesi diventa troppo (23-15). L’errore di Petkovic al servizio, regala il parziale 25-17 alla Vero Volley.

TERZO SET
Botto pareggia i conti per la Vero Volley dopo il break sorano (2-2). Si viaggia sull’equilibrio (8-8), con Fey ad attaccare per Sora e Monza a rispondere con Ghafour ed Arasomwan. Il punto a punto prosegue con intensità (10-10), poi Petkovic e l’errore di Dzavoronok valgono il vantaggio per Sora, 12-10. I monzesi faticano a trovare ritmo in battuta ma acciuffano il pari con l’attacco vincente di Ghafour ed il muro di Botto su Petkovic (14-14). Azioni tirate fino al 18-18, momento in cui Yosifov dal centro e Arasomwan con il muro su Petkovic, portano i monzesi al break, 20-18. Finale caldissimo: Joao Rafael firma il pari per i sorani e Fey il sorpasso (22-21) e Soli chiama time-out. Ancora palla su palla fino al 23-23, poi due giocate di Petkovic regalano il set agli ospiti, 25-23.

QUARTO SET
Due errori sorani consentono ai monzesi di volare sul 3-1. Due errori di Ghafour dopo il primo tempo di Caneschi e gli ospiti passano avanti, 5-4. Muro di Yosifov su Petkovic, ace di Dzavoronok e controsorpasso Vero Volley, che però subisce il nuovo break dei laziali con Petkovic e Di Martino (9-7). Dzavoronok a tenere a galla Monza, ma Di Martino mura Ghafour (11-9 Sora). Gioco che prosegue con gli ospiti che spingono in attacco e al servizio (ace di Joao Rafael) e Soli chiama time-out sul 14-11 per i laziali. Fuga della squadra di Barbiero con Fey (17-12) e Soli chiama ancora la pausa. Caneschi e Di Martino portano Sora sul 19-12, Petkovic non sbaglia (21-14). Dzavoronok, Beretta (muro su Petkovic) e l’errore di Petkovic danno una scossa alla Vero Volley, (22-17) e Barbiero chiama time-out. Ancora errore di Petkovic (22-18), poi due giocate di Dzavoronok (attacco e muro) ed ace di Botto, con Monza che risale al meno uno, 22-21 (filotto di sette punti) e Barbiero chiama time-out. Alla ripresa del gioco errore di Petkovic, poi errore di Botto e giocata vincente di Joao Rafael (24-22 Sora). Arasomwan mura Petkovic ma Joao Rafael chiude set, 25-23 e partita 3-1 per Sora.

Fotogallery by ROBERTO DEL BO 

Commenti