Poker di Alessandro e il Seregno torna in testa

di Cristiano Comelli – La sconfitta al “Ferruccio” per 2-4 esigeva un pronto riscatto. E il Seregno è andato a trovarselo al “Luciano Libico”, terreno di gioco dell’ostica Real...

508 0
508 0

di Cristiano Comelli – La sconfitta al “Ferruccio” per 2-4 esigeva un pronto riscatto. E il Seregno è andato a trovarselo al “Luciano Libico”, terreno di gioco dell’ostica Real Calepina, imponendosi su di essa nel match clou della giornata con lo stesso punteggio subito dai lecchesi. L’affermazione della compagine di Arnaldo Franzini passa soprattutto da un nome: Danilo Alessandro.

L’attaccante conserverà a lungo nella sua memoria questa giornata per il fatto di avere siglato un poker che non ha lasciato scampo ai pur coriacei bergamaschi di Simone Carminati.

Il Seregno rilancia così con decisione le sue quotazioni in chiave di alta classifica dimostrando di avere i fari ben accesi su un sogno chiamato serie C, un palcoscenico che gli manca dagli anni ottanta.

PRIMO TEMPO – La Real Calepina dimostra subito di volersi regalare una giornata di sole splendente con Giangaspero che, dal limite, impegna Colantonio in corner. Al 3′,però, al suo primo affondo, il Seregno passa grazie ad Alessandro che dà inizio alla sua giornata di gloria involandosi in contropiede e trafiggendo Rossi con un diagonale.

Una rete su cui la difesa orobica ha però più di una colpa essendosi concessa nella circostanza qualche disattenzione di troppo. La Real Calepina, però , non sembra accusare il colpo e si ributta generosamente in avanti. Al 5′ Okyere, di testa, conclude sul fondo, al 13′ Belotti pennella un insidioso tirocross che Colantonio respinge con un colpo di reni. Al 15′ il Seregno reagisce con il solito Alessandro la cui punizione, con la palla che si impenna, è però neutralizzata da Rossi. Subito dopo i bergamaschi rispondono con un’incornata di Giangaspero che Colantonio alza oltre la traversa.

E’ sempre lui, e sempre di testa, a mettere sul fondo al 17′. I padroni di casa spingono in questa fase decisamente di più degli ospiti sull’acceleratore e al 27′ materializzano il meritato pareggio con Belotti che ribadisce in rete una corta respinta di Colantonio su precedente tiro dal limite. La Real Calepina carica ulteriormente la molla e questo la porta al 35′ a capovolgere il risultato a suo favore per merito di Okyere che, con un diagonale dal limite, infila Colantonio. Al 38′ il Seregno risponde con un tiro senza pretese di Bonaiti.

SECONDO TEMPO – La Real Calepina riprende da dove aveva terminato la prima frazione con un tiro dal limite di Sonzogni deviato in corner da Colantonio. Il Seregno non fà tardare la risposta che giunge all’8′ con l’ex Pro Vercelli Azzi il cui tiro è deviato in corner da Rossi. Al 15′ la compagine di Franzini rimette il segno ics sulla gara grazie ad Alessandro che finalizza al meglio un’azione di contropiede infilando Rossi con un diagonale.

Il Seregno ci crede e al 26′ mette la sua seconda freccia di sorpasso della gara. Capelli commette fallo su Invernizzi ed è rigore. Dal dischetto il tuttofare e tuttorealizzante Alessandro manda con un’esecuzione a cucchiaio la palla da una parte e Rossi dall’altra. La Real Calepina sembra avere ancora qualche energia per risalire e la spende al 38′ con Esposito il cui insidioso tiro è deviato in corner. Al 39′ è Colonnetti a concludere poco distante dalla porta brianzola.

Il Seregno pensa a questo punto di cercare l’allungo per mettersi al riparo da ogni rischio e lo trova al 42′ con l’eroe di giornata Alessandro che, servito dalla destra, infila di nuovo Rossi. E il Seregno può festeggiare la sua ottava vittoria stagionale.

Foto da Facebook

Condividi

Join the Conversation