La Folgore Caratese vince il ricorso e resta in D

CARATE BRIANZA – Tutto ribaltato. La Folgore Caratese passa dai musi lunghi della retrocessione in Eccellenza ai volti sereni della permanenza in serie D. Lo ha stabilito una...

594 0
594 0

CARATE BRIANZA – Tutto ribaltato. La Folgore Caratese passa dai musi lunghi della retrocessione in Eccellenza ai volti sereni della permanenza in serie D. Lo ha stabilito una sentenza emessa dal Collegio di Garanzia cui la società aveva fatto ricorso per ribaltare l’esito favorevole al Città di Varese in una vicenda nata con l’esito della sfida playout.

Svoltasi a Carate Brianza, la sfida era stata vinta sul campo dalla Folgore per 2-0. Il Cdv aveva però inoltrato subito un reclamo lamentando le dimensioni più basse delle porte rispetto al Regolamento.

In un primo momento se lo vide rigettato ma, dopo un ulteriore ricorso, ottenne ragione e, con essa, la vittoria della sfida per 3-0 a tavolino la permanenza in serie D. La Folgore Caratese non si arrese e decise di rivolgersi al Collegio di Garanzia del Coni. Che, l’altro giorno, si è pronunciato a favore della società brianzola. E quindi, Folgore Caratese in serie D e Città di Varese in Eccellenza. “in data odierna- recita un comunicato della Folgore – il Collegio di Garanzia dello Sport ha accolto il ricorso della Folgore Caratese per l’annullamento della decisione della Corte Sportiva d’Appello Nazionale con riferimento alla gara del 14 maggio 2023con il Città di Varese e della sconfitta per 0-3 a tavolino, ha accolto il ricorso e omologato il risultato maturato sul campo , 2-0 in favore della Folgore.

Ciò comporta la rideterminazione della classifica con il mantenimento della categoria da parte della Caratese che rimane pertanto in serie D, mentre il Città di Varese retrocede in Eccellenza”. La dirigenza ha accolto naturalmente di buon grado il capovolgimento della situazione. La Folgore ripartirà quindi dalla quarta serie. (articolo di Cristiano Comelli) 

Photocredits

Condividi

Join the Conversation