Kickboxing, il brianzolo Cecchetti vince a Bangkok

Al leggendario Lumpinee Stadium di Bangkok, in Thailandia, Luca Cecchetti ha battuto ai punti al termine di tre spettacolari riprese il cinese Huo Xiaolong e dopo averlo spedito...

537 0
537 0

Al leggendario Lumpinee Stadium di Bangkok, in Thailandia, Luca Cecchetti ha battuto ai punti al termine di tre spettacolari riprese il cinese Huo Xiaolong e dopo averlo spedito al tappeto nel corso del primo round con un corto gancio sinistro al volto. Le regole erano quelle dello stile K-1 di kickboxing: pugni, calci e ginocchiate. Un grande risultato per il Team Kick and Punch-Sap Fighting Style di Angelo Valente.

La categoria di peso era quella dei 56,400 che a One Championship definiscono pesi paglia mentre nella Wako-Pro definiscono pesi gallo. Luca Cecchetti è infatti campione del mondo dei pesi gallo Wako-Pro, dello stile K-1. Nello stesso stile, sempre per la Wako-Pro, Luca Cecchetti è stato campione del mondo dei pesi piuma (58,200 kg).

La vittoria di Luca Cecchetti ha tanto impressionato i dirigenti di One Championship che sul loro sito hanno titolato “La sua grande potenza conduce Cecchetti alla vittoria contro Huo”. E nell’articolo scrivono “thunderous punching power = potenza di pugno paragonabile a quella di un tuono”.

Insomma, Luca Cecchetti ha entusiasmato tanto i dirigenti della più importante organizzazione asiatica di kickboxing, muay thai e mma (arti marziali miste) da far pensare che lo rivedremo presto sul ring contro i migliori combattenti di kickboxing al mondo.

Lo pensa anche Angelo Valente: “Luca Cecchetti ha l’esperienza e l’abilità per battere il campione del mondo dei pesi paglia di One Championship: il canadese Jonathan Di Bella. Lavorerò per fargli avere questa opportunità. Finalizzare il primo combattimento di Luca nella più importante organizzazione asiatica è stato un lavoro di routine perché i dirigenti di One Championship conoscevano la bravura di Luca e la reputazione del Team Kick and Punch-Sap Fighting Style. Abbiamo già portato uno dei nostri atleti al titolo mondiale di One Championship: Joseph Lasiri è il campione dei pesi paglia di muay thai e difenderà la sua cintura entro la fine dell’anno. Luca e Joseph sono accomunati dalla loro serietà: si allenano per dodici mesi all’anno, sono sempre vicini al limite di peso della loro categoria e quindi sono sempre pronti a salire sul ring contro chiunque anche con un preavviso di sole due settimane. Per chi non è un addetto ai lavori, voglio chiarire che questa serietà è molto rara nel mondo degli sport da combattimento.

Molti atleti iniziano ad allenarsi solo dopo aver firmato il contratto e tra un match e l’altro pesano anche dieci chili in più rispetto al limite di peso. In questo modo si spiegano molte sconfitte contro atleti che avrebbero dovuto battere facilmente. Perdere dieci chili in poco tempo, arrivare disidratati alla cerimonia del peso, non fa certo bene alla salute di un atleta professionista. Con Luca e Joseph questi problemi non esistono. Sono molto orgoglioso dei miei atleti. Fra di loro, anche l’ex campione del mondo dei pesi piuma di kickboxing Wako-Pro Luca Grusovin che il 10 settembre ha affrontato in un match di pugilato Patrick Cappai a Uta, in Sardegna.

Riguardo al match contro Huo Xialong, Luca Cecchetti ha dichiarato quanto segue: “Sapevo che era un avversario di grande valore, ma ho accettato subito di affrontarlo anche se me lo hanno comunicato poche settimane prima perché voglio sfondare anche in One Championship. Per molti aspetti, questa organizzazione è la migliore nel mondo degli sport da combattimento. Quindi, sono pronto a tornare sul ring contro chiunque. Per il momento, procedo un passo alla volta. Sono sempre campione del mondo dei pesi gallo Wako-Pro e sono pronto anche a difendere il titolo. Mi affido ad Angelo Valente per programmare la mia carriera.”

Condividi

Join the Conversation