Helena Havelkova nuovo colpo di mercato del Saugella Monza

Helena Havelkova è la nuova schiacciatrice del Saugella Team Monza per la stagione 2017-2018. Proveniente dallo Shanghai Volley Club, Havelkova va così a rafforzare la qualità del roster a disposizione del...


helena havelkova
994 0
994 0

Helena Havelkova è la nuova schiacciatrice del Saugella Team Monza per la stagione 2017-2018. Proveniente dallo Shanghai Volley Club, Havelkova va così a rafforzare la qualità del roster a disposizione del tecnico Luciano Pedullà per la prossima stagione, la seconda per la prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley nell’olimpo del volley rosa nazionale.

Nata a Liberec, classe ’88, il nuovo posto quattro della prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley esordisce nella pallavolo professionistica nella stagione 2003-2004 con la maglia della squadra della sua città, il Volleyball Club di Liberec.

“Sono felicissima di tornare in Italia, per me il paese più bello del mondo e con il campionato più bello sicuramente – ha dichiarato la nuova schiacciatrice del Saugella Team Monza, Helena Havelkova -. Perché ho scelto Monza? Perché Monza ha scelto me. Ci sono stati dei contatti, l’idea mi è sembrata ambiziosa e stimolante. Conosco la realtà del Consorzio Vero Volley considerate le mie esperienze passate in Italia, motivo per cui non ci ho pensato due volte ad accettare questa nuova sfida. Il campionato italiano, in questi anni che l’ho giocato, ha vissuto una fase altalenante ma ora secondo me è tornato il più difficile e quello più ricco di stelle. Conosco Pedullà di nome ma non ci ho mai lavorato: inutile dire che nell’ambiente tutte le giocatrici parlano bene di lui. Ritrovo invece con piacere Francesca Devetag, già mia compagna di squadra a Sassuolo per un anno. Il roster che la società sta allestendo è molto competitivo: il campionato sarà ostico ma secondo me possiamo sorprendere”.

“Helena è un acquisto importante – commenta il primo allenatore del Saugella Team Monza, Luciano Pedullà -. E’ una giocatrice che, da quello che so, ha ottime caratteristiche comportamentali, caratteriali, fisiche ed ha migliorato quelli che potevano essere considerati i suoi difetti tecnici. Ha fatto progressi importanti in ricezione che avevo già avuto modo di appurare quando sedevo sulla panchina della Germania due anni fa ai Campionati Europei, visto che la Repubblica Ceca era nel mio girone. Oltre ad essere una giocatrice esperta è anche un tassello che si inserisce perfettamente in quelli che sono i meccanismi di gioco che punteremo ad attuare: ovvero contare anche sulle soluzioni delle seconde linee, che abbiamo già più che buone con Ortolani. La nostra squadra sarà un mix tra esperienza e gioventù: un po’ come sono sempre state le mie squadre. La società sta svolgendo un ottimo lavoro e non posso che essere soddisfatto. Ora dobbiamo solo iniziare a lavorare”.

Commenti