Coppa Italia, la Vero Volley Monza sconfitta in finale da Perugia

CASALECCHIO DI RENO – Si ferma ad un passo dalla vittoria il sogno della MINT Vero Volley Monza di Massimo Eccheli, superata 3-1 (22-25; 25-21; 25-15; 25-23) dai campioni...

375 0
375 0

CASALECCHIO DI RENO – Si ferma ad un passo dalla vittoria il sogno della MINT Vero Volley Monza di Massimo Eccheli, superata 3-1 (22-25; 25-21; 25-15; 25-23) dai campioni del mondo della Sir Susa Vim Perugia nell’ultimo atto della Del Monte Coppa Italia. Dopo l’entusiasmante vittoria in semifinale contro la Itas Trentino, la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley non è riuscita a trovare il risultato sperato davanti ai più di 9000 spettatori dell’Unipol Arena.

Monza che, nonostante l’assenza dello schiacciatore giapponese Takahashi, ha mostrato però in campo un buon gioco, riuscendo a mettere in difficoltà in diverse occasioni la squadra di Lorenzetti portandosi a casa anche il primo set.

Per questa storica finale di Del Monte Coppa Italia, nessuna modifica al sestetto vittorioso contro Trento, con Eccheli che schiera Kreling come palleggiatore e Szwarc opposto, Maar e Loeppky schiacciatori, Galassi e Di Martino al centro e Gaggini libero.

Szwarc inaugura il match con un muro deciso su attacco di Semeniuk, pareggio Perugia e nuovo vantaggio con il primo tempo di Di Martino (1-2). L’opposto canadese è ispirato in questo inizio partita, mettendo a segno tre attacchi consecutivi in un set equilibrato (4-4). Monza firma il primo break dell’incontro grazie a Loeppky prima con la parallela e poi con un bel muro: +3 per i brianzoli (6-9). Perugia accorcia, ma ci pensa Maar con la pipe e Di Martino (ancora a muro) a mantenere le tre lunghezze di distacco (8-11). La MINT è super nella correlazione muro-difesa, risultando molto precisa poi in attacco con Szwarc che porta i monzesi sul +4 (9-13), prima del time-out per Lorenzetti. Divario che si amplia grazie al mani-out di Maar (11-16). Perugia non ha intenzione di mollare il colpo, piazzando il contro-break fino ad arrivare al -2 (15-17): sospensione tecnica chiamata da coach Eccheli. Serie di botta e risposta tra le due compagini, con Monza brava a mantenere i due punti di distacco (17-19). Grande azione difensiva di Di Martino e a seguire Szwarc che capitalizza il 18-21. La Sir spinge forte in battuta e torna in scia: 21-23. La MINT riesce a riprendere il servizio che Galassi capitalizza con uno splendido ace: 22-25.

Perugia cerca subito lo strappo in avvio del secondo set (3-0), inducendo coach Eccheli a spendere l’unico time-out a sua disposizione nel parziale. Monza riesce a prendere in mano il servizio, accorciando e arrivando al -1 (3-4) grazie a due ottimi muri di Szwarc e Galassi. Le due compagini rispondono colpo su colpo ai rispettivi attacchi, con il punteggio che si porta sull’8-7. L’equilibrio regna sovrano nella fase centrale del set (11-9); è Perugia, però, a trovare il break portandosi sul +3 (14-11). Monza tenta la coraggiosa rimonta alzando l’intensità al servizio e a muro, rimanendo però sempre sul -3 (17-14). La Sir trova anche l’aiuto del videocheck su una sospetta palla out (22-17), toccando il massimo vantaggio. La MINT lotta, ma Perugia pareggia il conto sull’1-1 (25-21).

Molto equilibrato anche l’avvio del secondo set, con la Vero Volley però brava a prendere l’inerzia dell’incontro grazie agli attacchi di Maar e Szwarc (3-4). E’ una vera battaglia sportiva, quella che si è accesa nel corso del terzo parziale con una serie di scambi molto intensi (6-6). Gli umbri sfruttano bene il turno in battuta di Plotnytskyi: +3 Perugia (9-6) e time-out Eccheli. La Sir Susa Vim innesta le marce alte, scavando un primo solco nei confronti di una MINT imprecisa (13-7). Monza accusa il colpo e non riesce a rimanere attaccata al match, restando indietro di otto punti (18-10). Galassi e Mujanovic – su alzata di Visic – non si arrendono, mettendo a segno due begli attacchi (20-12). Il set è però ormai compromesso e Perugia si porta sul 2-1 (25-15).

Galassi impatta bene il terzo gioco, mettendo a terra un bel primo tempo e segnando anche due ace consecutivi al servizio (2-4). Loeppky è abile a trovare il mani-out e Szwarc scarica in terra una parallela di potenza: 5-7 MINT. Lo schiacciatore canadese è scatenato in questo set, attaccando con precisione ogni alzata di Kreling: 7-10 Monza e time-out Lorenzetti. La Vero Volley ritrova brillantezza e soprattutto solidità a muro, toccando il +4 (8-12). Perugia non vuole perdere l’occasione di chiudere la partita, riannodando il filo del match e impattando sul 12-12 prima del time-out di Eccheli. Gli umbri hanno alzato il ritmo, trovando continuità in attacco e ribaltando il set (14-13). Monza si affida alla verve di Loeppky per pareggiare e trovare nuovamente il vantaggio (16-17). Sfida apertissima, nessuna squadra vuole mollare il colpo (20-20). La squadra umbra piazza un altro break nel momento decisivo (23-21), ma Szwarc mantiene Monza attaccata sul -1. Perugia va a segno con il primo tempo, Maar annulla il match point mandando Di Martino al servizio. Monza tenta l’ultimo assalto, ma Perugia si assicura il set (25-23) e la vittoria della Coppa Italia 2024.

MVP del match l’ex della gara Plotnytskyi, autore di 14 punti. Top scorer del match l’opposto canadese della MINT Vero Volley Monza Arthur Szwarc con 22 palloni messi a terra; buone prove offensive anche per Loeppky e Galassi entrambi a quota 12 punti.

Ad attendere ora la MINT Vero Volley Monza ci sarà un doppio importante appuntamento. Prima la sfida europea di andata della Semifinale in CEV Challenge Cup contro il Galatasaray HDI Istanbul in programma mercoledì 31 gennaio 2024 alle ore 20:00 a Monza. Poi la sesta giornata di ritorno in campionato contro la Itas Trentino fissata per sabato 3 febbraio 2024 alle ore 20:00 sempre tra le mura amiche dell’Opiquad Arena.

LE DICHIARAZIONI
Coach Massimo Eccheli (MINT Vero Volley Monza): “E’ stato un weekend molto intenso, un’esperienza bellissima. Oggi ci è mancata un po’ di energia; Perugia è una squadra molto forte ed attrezzata. Siamo stati molto bravi a non darci mai per vinti. Ci è mancato poco ad arrivare al tie-break, speriamo che questa finale ci possa portare consapevolezza delle nostre possibilità per questo finale di stagione”.

Gianluca Galassi (MINT Vero Volley Monza): “Un weekend dolce amaro, vista la sconfitta in finale. C’è però anche tanta soddisfazione per quello che siamo riusciti a fare, in un ultimo atto dall’esito non scontato. Sono orgoglioso di quanto fatto da me e dai miei compagni, siamo stati lucidi e decisi sin dall’inizio e non era semplice. Potevamo fare qualcosa meglio, non lo nascondiamo, ma credo dobbiamo essere soddisfatti di dove siamo riusciti ad arrivare”.

Sir Susa Vim Perugia – MINT Vero Volley Monza 3-1 (22-25; 25-21; 25-15; 25-23)
Sir Susa Vim Perugia: Held, Giannelli 2, Herrera, Leon, Ben Tara 16, Solè 8, Colaci (L), Resende 15, Semeniuk 18, Plotnytskyi 14, Russo 3. N.E. Candellaro, Toscani (L), Ropret. All. Lorenzetti

MINT Vero Volley Monza: Visic, Loeppky 12, Maar 7, Mujanovic, Galassi 12, Beretta, Kreling, Di Martino 7, Gaggini (L), Szwarc 22. N.E. Frascio, Comparoni, Morazzini (L) . All. Eccheli.

NOTE

Arbitri: Umberto Zanussi, Marco Zavatar

Spettatori: 9125

Durata set: 26′, 26′, 23′, 29′ Tot: 1h44′

Sir Susa Vim Perugia: battute vincenti 5, battute sbagliate 17, muri 8, errori 23, attacco 58%
MINT Vero Volley Monza: battute vincenti 5, battute sbagliate 10, muri 10, errori 21, attacco 46%

MVP: Oleh Plotnytskyi (Sir Susa Vim Perugia)

Impianto: Unipol Arena – Casalecchio di Reno (Bo)

 

Condividi

Join the Conversation