Usmate, il Comune attiva SOS pc e smartphone,

USMATE VELATE – Affrontare le prime “navigazioni” su internet, effettuare le ricerche sui motori di ricerca, ma anche apprendere le nozioni per gestire memoria e rubrica degli smartphone,...

151 0
151 0

USMATE VELATE – Affrontare le prime “navigazioni” su internet, effettuare le ricerche sui motori di ricerca, ma anche apprendere le nozioni per gestire memoria e rubrica degli smartphone, oltre a conoscere modalità e trucchi per realizzare fotografie, editarle e condividerle con i propri contatti.

Sono alcuni dei problemi che il servizio “Sos Computer e Smartphone” – attivato dal Comune di Usmate Velate grazie alla fattiva collaborazione del personale della Biblioteca Civica “Alda Merini” e al contributo della Consulta Servizi alla Persona – permetterà di superare in modo semplice e gratuito, offrendo così un fattivo contributo alla progressiva informatizzazione e digitalizzazione della popolazione.

Il servizio di consulenza promosso dall’Amministrazione Comunale sarà attivo a partire da martedì 16 febbraio e si rivolgerà in modo specifico ai residenti all’interno del Comune e alla fascia d’età over 60; a questi cittadini, personale appositamente formato si proporrà come un consulente personale attraverso il quale superare le difficoltà che inevitabilmente si incontrano utilizzando computer (fissi e portali), apparecchi collegati (chiavette USB, stampanti, modem), gestione email (creazione casella mail, lettura e invio mail) e smartphone (gestione contatti, spazio memoria, fotografie, App).

In caso di difficoltà, l’utenza potrà rivolgersi alla Biblioteca Civica e tramite appuntamento (da prendersi telefonando al numero 0396829789 o scrivendo all’indirizzo biblioteca.usmatevelate@cubinrete.it) potrà fissare un momento nel quale essere assistita nel superamento della problematica. La consulenza, sulla base delle disponibilità del personale e del dubbio da superare, potrà avvenire o telefonicamente o di persona.

“Attraverso questo servizio vogliamo raggiungere le persone che, pur avendo poca dimestichezza con i dispositivi mobili e con i pc, vogliono comunque stare al passo con i tempi e vogliono poter usufruire delle pressochè infinite opportunità che i device, al giorno d’oggi, offrono all’utenza – commenta Greta Redaelli, assessore con delega alla Persona – è importante specificare che questo servizio non vuole essere un corso base di informatica, ma vuole offrire a determinate fasce di popolazione la possibilità di accedere gratuitamente ad una consulenza personalizzata, che consenta di superare quelle prime difficoltà nell’utilizzo di computer e smartphone e consentano di connettersi col mondo, di navigare on line e di usufruire degli strumenti già presenti sui dispositivi in uso”.

Condividi

Join the Conversation