Nubifragi e grandine si abbattono nella Bergamasca

Nuova ondata di maltempo si è abbattuta negli scorsi giorni in Provincia di  Bergamo, a Casazza, dove i nubifragi hanno provocato  smottamenti mentre...


161 0
161 0

Nuova ondata di maltempo si è abbattuta negli scorsi giorni in Provincia di  Bergamo, a Casazza, dove i nubifragi hanno provocato  smottamenti mentre a Trescore Balneario per il forte vento un albero di 30 metri si è abbattuto su parte delle serre di un’azienda della zona distruggendo e schiacciando i vasi di ortensie e camelie.

“Le piogge – racconta Roberto Gottini – hanno fatto tracimare un corso d’acqua nelle vicinanze della mia azienda, il terreno ha ceduto e fango e detriti hanno invaso il deposito dove ho stoccato terricci e concimi”.

“E’ successo tutto in un attimo – spiega Carlo Donini, uno dei titolari dell’azienda.– La raffica di vento è stata fortissima: ha strappato da terra un albero molto alto, con un tronco del diametro di circa un metro, che cadendo ha demolito parte delle nostre serre e i vasi di fiori che ora sono inutilizzabili” .

In Val Serina, le violente precipitazioni e la grandine hanno colpito a macchia di leopardo provocando danni su circa il 50% del foraggio nella zona tra Algua, Costa Serina e Oltre il colle.

Nell’attuale fase stagionale – spiega la Coldiretti regionale – la grandine è l’evento più temuto dagli imprenditori, per le possibili perdite nei raccolti che può provocare.

L’andamento anomalo di quest’anno in Italia conferma i cambiamenti climatici in atto che si manifestano proprio con la più elevata frequenza di eventi estremi con sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, dal caldo al freddo

Commenti