Monza, Polizia Locale sempre più attiva sul fronte della sicurezza

Numeri in crescita per le attività della Polizia Locale di Monza in materia di sicurezza: in aumento le persone identificate e controllate, i sequestri di sostanze stupefacenti, le...

168 0
168 0

Numeri in crescita per le attività della Polizia Locale di Monza in materia di sicurezza: in aumento le persone identificate e controllate, i sequestri di sostanze stupefacenti, le persone denunciate per spaccio, i controlli su vendita di alcol e nei negozi etnici.

Secondo il primo cittadino di Monza, Dario Allevi, «l’attenzione forte e costante sul tema della sicurezza è resa possibile anche grazie al lavoro che ogni giorno gli agenti svolgono in città. Il nostro impegno è investire risorse per fornire alla Polizia Locale nuovi strumenti per migliorare l’efficienza e la preparazione delle nostre donne e uomini in divisa e, di conseguenza, la sicurezza dei cittadini. Più sicurezza, nell’attuale società, significa più uomini in divisa sulle strade. Vogliamo che le divise siano sempre più percepite come sicuro punto di riferimento. Parallelamente, però, dobbiamo lavorare sulla prevenzione di certi fenomeni in continua crescita. Ci dobbiamo tutti, nessuno escluso, interrogare sul perché tantissimi giovani iniziano a bere e drogarsi sempre prima. E su questo il ruolo della famiglia e della scuola deve tornare centrale».

Ecco il bilancio di un anno di lavoro della Polizia Locale: i servizi di pronto intervento sono passati da 12.469 a 13.664 (+9,6%), i servizi coordinati con altre forze dell’ordine da 40 a 66 (+315%), le persone identificate e controllate da 8.936 a 12.396 (+38,7%), i sequestri di merce venduta abusivamente da 70 a 98 (+40%), i sequestri di sostanze stupefacenti da 97 a 217 (+123,7%) e la quantità sequestrata da 993,87 grammi a 1.428 grammi (+43,8%), le persone segnalate per uso di sostante stupefacenti da 50 a 90 (+63,6%), le persone denunciate per spaccio da 3 a 11 (+266,7%).

Con il nuovo Regolamento un salto di qualità. «Questa Amministrazione – spiega l’assessore Federico Arena – ha posto fin dal primo giorno il tema della sicurezza al centro della propria agenda politica. E lo abbiamo fatto con azioni concrete come dimostrano gli indicatori in crescita tra il 2018 e il 2019. Poi con il Regolamento comunale di Polizia Urbana, approvato in Consiglio Comunale lo scorso 18 novembre, abbiamo fatto un ulteriore salto di qualità. E i primi risultati si stanno già vedendo: dal 16 dicembre ad oggi abbiamo sanzionato 73 violazioni al nuovo Regolamento e emesso 46 “ODA”, ordini di allontanamento. Dopo quasi cinquant’anni abbiamo cambiato completamente le regole della sicurezza urbana con uno strumento operativo a supporto del lavoro degli agenti di Polizia Locale e di tutte le altre forze dell’ordine in grado di rispondere meglio alle esigenze dei cittadini».

Focus su alcol e droga. Sono aumentati i controlli relativi alla vendita di alcol, soprattutto ai minori, che sono passati da 150 a 206, quelli sugli esercizi etnici da 153 a 203 (comprese 7 segnalazioni all’ATS per condizioni igieniche precarie e 1 servizio congiunto con i NAS) e quelli sui centri massaggi che sono passati da 45 a 53. Nel complesso i verbali dell’Annonaria nel 2019 sono stati 602 (erano 442 nel 2018).

Alta l’attenzione anche sui cantieri: le verifiche edilizie e ambientali sono cresciute di oltre il 50%, passando da 849 a 1.314. «Un dato – spiega l’Assessore – in linea con l’obiettivo di questa Amministrazione: promuovere la cultura della sicurezza tra i lavoratori, siano essi dipendenti o imprenditori».

«Prevenzione e repressione sono le parole chiave da cui passa il lavoro della Polizia Locale per garantire la sicurezza dei cittadini», spiega Federico Arena. Noi dobbiamo fare una cosa molto semplice: mettere gli agenti nelle condizioni di lavorare bene». Sistema di videoseorveglianza (86 telecamere), metaldetector portatili, telelaser, bodycam e sistema di fotosegnalamento e videocamere mobili per attività di indagine: «A Monza ci stiamo provando, investendo sulla tecnologia», sottolinea l’Assessore.

«Il problema della sicurezza stradale ha assunto enorme rilevanza, negli ultimi decenni, spiega Federico Arena. Noi stiamo lavorando per ridurre al minimo i rischi per gli utenti della strada. I numeri dimostrano l’efficacia dell’azione di prevenzione: oltre 11 milioni di euro nel 2019 per la messa in sicurezza delle strade, un incremento di quasi il 100% dei punti delle patenti decurtati – da 14.450 a 28.660 – e un crollo di oltre il 40% – da 1.780 a 1.008 – dei ricorsi presentati. E anche su questo tema stiamo cercando soluzioni innovative: siamo stati tra i primi in Italia a promuovere un servizio della Polizia Locale “dedicato” a sanzionare gli automobilisti che navigano mentre guidano nel traffico, inviano un sms, fanno una telefonata senza auricolare o lanciano uno sguardo a WhatsApp o ai social».

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation