Monza, il Parco fa le prove: riapre per 3 giorni

Il Parco di Monza riapre per 3 giorni, da mercoledì 13 a venerdì 15 maggio. Uno “stress test” deciso dal Sindaco Dario Allevi: «Vogliamo verificare il comportamento delle persone e...

873 0
873 0

Il Parco di Monza riapre per 3 giorni, da mercoledì 13 a venerdì 15 maggio. Uno “stress test” deciso dal Sindaco Dario Allevi: «Vogliamo verificare il comportamento delle persone e l’efficacia dei controlli sull’area: per questo abbiamo scelto di riaprire il nostro gioiello verde durante la settimana, evitando il rischio certo di assembramento che ci sarebbe stato nel weekend» annuncia il Sindaco al termine di una riunione organizzativa con l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena, l’area tecnica del Consorzio, il Comandante della Polizia Locale e il responsabile della Protezione Civile.

Il potenziamento dei controlli. Per le attività di controllo saranno in servizio gli agenti della Polizia Locale che si avvarranno anche dei droni e di pattuglie in motocicletta. Attivati anche i volontari della Protezione Civile, che installeranno un presidio fisso a metà di viale Cavriga per coordinare tutte le forze in campo, e le GEV – Guardie Ecologiche Volontarie. Grazie alla collaborazione del Comando Provinciale dell’Arma saranno impiegati anche i Carabinieri a cavallo.
Il monitoraggio principale riguarderà il rispetto delle «regole anti-contagio» nei circa 700 ettari verdi, con un’attenzione particolare verso quelle riferite all’anti-assembramento. «Nel corso delle riunioni giornaliere con il Centro Coordinamento dei Soccorsi, coordinate dalla Prefettura, ho avuto rassicurazioni su questo piano straordinario di controlli», assicura Allevi.

Tempi e luoghi del test. Il test partirà mercoledì 13 maggio e terminerà venerdì 15. L’accesso al Parco sarà consentito solo per i pedoni che potranno entrare dai quattro varchi principali: Porta Monza, Porta Villasanta, Vedano Centrale e Porta San Giorgio; sarà aperto anche l’ingresso pedonale da Madonna delle Grazie. Viale Cavriga sarà inibito al traffico veicolare, che oggi in città è ancora molto ridotto, i Giardini Reali resteranno chiusi mentre riaprirà il parcheggio di Porta Monza. Gli orari di apertura saranno dalle ore 7.00 alle 20.30.

Regole e raccomandazioni. Sarà obbligatorio entrare al Parco con la mascherina, che potrà essere tolta solo durante l’attività motoria. Sarà necessario mantenere un metro di distanza dagli altri, anche sulle panchine e due metri di distanza durante l’attività sportiva. Sarà vietato utilizzare aree giochi, attrezzi sportivi, svolgere attività ludico ricreative, fare feste e pic-nic. È consigliato riportare a casa i rifiuti prodotti.

Le regole di sicurezza al primo posto. «So bene che il nostro Parco rappresenta una valvola di sfogo importantissima per migliaia di monzesi e non solo. Famiglie, nonni e bambini desiderano giustamente stare all’aria aperta, ancor più dopo questo lungo lockdown – spiega Allevi – Mi preme, tuttavia, garantire innanzitutto il massimo rispetto delle regole di sicurezza, che ancora oggi sono l’unica vera arma anti-contagio che abbiamo a disposizione».

Il calo della curva. Il Sindaco, come aveva anticipato, ha voluto rassicurazioni da parte delle Autorità Sanitarie che la curva dei contagi fosse in calo durante questa settimana: nove i nuovi casi martedì, cinque mercoledì, tre nella giornata di ieri e otto oggi. Numeri rassicuranti che, se confermati, aprono più di uno spiraglio per le prossime settimane.

Verso una «Fase 2» per il Parco. «Se lo stress test darà buoni risultati, come mi auguro, e se la curva dei contagi continuerà a mantenere i livelli di questi giorni anche prossimamente, soprattutto dopo l’allentamento delle misure di lockdown, potremo pensare a una riapertura definitiva per il Parco – conclude Dario Allevi – Il bilancio lo faremo nel fine settimana del 16/17 maggio, dati alla mano, e con il nuovo DPCM uscito».

Condividi

Join the Conversation