Maturità: in classe con i volontari della Croce Rossa di Monza

Per la maturità 2020 arrivano a scuola i volontari della Croce Rossa Italiana. Anche il Comitato di Monza della CRI aderisce all’iniziativa nazionale promossa dal MIUR e che...

354 0
354 0

Per la maturità 2020 arrivano a scuola i volontari della Croce Rossa Italiana. Anche il Comitato di Monza della CRI aderisce all’iniziativa nazionale promossa dal MIUR e che coinvolge la Croce Rossa Italiana.

I volontari monzesi saranno presenti in undici scuole superiori di Monza (Zucchi, Hensemberger, Porta, Ferrari, Olivetti, Mapelli, Caravaggio, Nanni Valentini, Maddalena di Canossa, Bianconi e Mosè Bianchi) per garantire il corretto svolgimento delle sessioni d’esame nel rispetto delle indicazioni anti contagio, evitando anche gli assembramenti.

Una maturità diversa e molto particolare quella che stanno sostenendo gli studenti, con un’organizzazione scrupolosa delle sedi di esame e dell’organizzazione delle aule. Una dettagliata serie di regole da rispettare che verranno controllate dagli oltre cinquanta volontari (incluse le Infermiere Volontarie e il Corpo Militare Volontario) che, suddivisi su turni, saranno impegnati nelle scuole superiori cittadine.

I dirigenti scolastici dovranno provvedere alla pulizia delle aule e degli spazi comuni, oltre alla scrupolosa igienizzazione degli ascensori, dei pulsanti e dei distributori automatici; dovranno creare percorsi di ingresso e di uscita dalla scuola lasciando le porte aperte evitando così continui contatti con le maniglie; le aule dove si svolgeranno gli esami dovranno essere dotate di finestre per garantire una costante aerazione degli spazi.

La scuola dovrà essere dotata anche di uno spazio ad hoc nel caso in cui, durante gli esami, studenti o docenti dovessero avvertire sintomatologie riconducibili al Covid-19. Verranno trasferiti in questa area in attesa dell’arrivo del personale sanitario.

I banchi dovranno essere disposti con un distanziamento di almeno 2 metri l’uno dall’altro.
Gli studenti dovranno presentarsi già muniti di mascherina chirurgica, igienizzarsi le mani all’ingresso (non è necessario utilizzare i guanti), mantenere il distanziamento sociale ed evitare assembramenti sia fuori sia dentro la scuola. Gli studenti con disabilità potranno essere seguiti dal loro accompagnatore che, oltre a indossare la mascherina chirurgica, dovrà indossare anche i guanti.

<Sarà una maturità diversa – commenta Dario Funaro, presidente del Comitato di Monza della Croce Rossa Italiana -. La Croce Rossa sarà al fianco degli studenti, dei docenti e del personale scolastico per garantire un corretto svolgimento degli esami nel rispetto delle indicazioni anti contagio. Un grosso in bocca al lupo a tutti i maturandi monzesi nella speranza che, al termine degli esami, possano avvicinarsi anche al mondo del volontariato: le porte della Croce Rossa di Monza sono aperte>.

Condividi

Join the Conversation