Lissone chiede modifiche nella sosta a pagamento

Adottare accordi per risolvere le criticità evidenziate nel rispetto degli impegni già sottoscritti al fine di garantire una maggior flessibilità delle fasce orarie dei residenti, un utilizzo uniforme...

171 0
171 0

Adottare accordi per risolvere le criticità evidenziate nel rispetto degli impegni già sottoscritti al fine di garantire una maggior flessibilità delle fasce orarie dei residenti, un utilizzo uniforme degli stalli nelle due zone e la modifica del calendario di sosta.

Sono queste le richieste, rivolte al Sindaco e alla Giunta, di una risoluzione approvata a maggioranza dal Consiglio Comunale nel corso della seduta di martedì 5 novembre nel corso della quale si è affrontata la discussione relativa alla prossima introduzione del nuovo Piano di Sosta in città.

La risoluzione richiama al Piano Urbano del Traffico approvato nel 2014 dove si prevedeva l’istituzione di due aree a pagamento nel Centro storico aventi l’obiettivo di garantire un miglior utilizzo degli spazi pubblici e la turnazione delle auto in sosta. Principi recepiti nel bando di gara per l’assegnazione dell’appalto relativo alla sosta a pagamento anche in virtù dei numeri degli stalli che oggigiorno caratterizzano il Centro della città.

La soluzione prospettata prevedeva di differenziare le domande di sosta dei residenti, dei pendolari e degli automobilisti con un intervento di riassetto delle aree di parcheggio che avesse 8 differenti obiettivi: riportare il sistema dei parcheggi in equilibrio; puntare ad ottenere dei livelli di occupazione dignitosi su tutta l’area centrale; governare l’accessibilità spostando la sosta di lunga durata; eliminare la sosta selvaggia; ordinare la sosta tollerata; recuperare spazi da destinare alla vivibilità e alla mobilità dolce; ridurre gli automobilisti alla ricerca del parcheggio; ridurre l’inquinamento atmosferico generato dalla ricerca del parcheggio

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation