Immigrazione: è scontro totale Sicilia Governo

di Paolo Fante – Sulla gestione dell’immigrazione è scontro totale fra il Governatore della Sicilia Nello Musumeci e il governo Conte. Musumeci ha firmato un’ordinanza con la quale...

294 0
294 0

di Paolo Fante – Sulla gestione dell’immigrazione è scontro totale fra il Governatore della Sicilia Nello Musumeci e il governo Conte. Musumeci ha firmato un’ordinanza con la quale dispone il trasferimento di tutti i migranti, attualmente alloggiati presso gli hot-spot e nei centri di accoglienza, fuori dall’isola.

Immediata la reazione del Governo che, attraverso il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, dichiara che l’immigrazione è materia statale “e quindi un’ordinanza regionale non può incidervi”. Le posizioni restano quindi molto distanti e contrapposte.

“La misura è stata presa – ha affermato il presidente Musumeci – perché non è possibile garantire la permanenza nell’Isola nel rispetto delle misure sanitarie di prevenzione del contagio”. Nell’ordinanza si può leggere che “la Regione Siciliana, mediante le Aziende Sanitarie territorialmente competenti, mette a disposizione delle autorità nazionali il personale necessario ai controlli sanitari per consentire il trasferimento dei migranti in sicurezza”.

L’ordinanza firmata da Musumeci prevede il divieto “di ingresso, transito e sosta nel territorio della Regione Siciliana da parte di ogni migrante che raggiunga le coste siciliane con imbarcazioni di grandi e piccole dimensioni, comprese quelle delle Ong”.

Musumeci accusa in maniera evidente il Governo di aver lasciato da sola la Sicilia a gestire gli sbarchi e le conseguenze dell’immigrazione, anche sotto il profilo della prevenzione da Covid.19. Con questo argomento, ovvero che si tratti di una emergenza sanitaria e non solamente di materia relativa all’immigrazione, Musumeci ribadisce la volontà di attuazione dell’ordinanza, nonostante i richiami del Viminale.

La scelta di Musumeci raccoglie il consenso dei leader del centrodestra. Salvini ha espresso “Massima solidarietà al governatore siciliano Musumeci che ora chiede il trasferimento degli immigrati dalla Sicilia, dopo che perfino i sindaci di Pd e 5 stelle si sono opposti allo sbarco dei finti profughi. Senza Lega al governo ecco i risultati: porti spalancati, sbarchi a raffica, rivolta bipartisan degli amministratori locali ma nessuna indagine per sequestro di persona e nessun parlamentare di Pd, Leu o Italia Viva che sale a bordo delle navi. Questo governo mette in pericolo l’Italia”,

Foto Wikicommons by Civa61 – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=55139658

Condividi

Join the Conversation