I Comuni brianzoli nell’Ufficio Europa

Passo importante verso l’Europa per la Brianza. E’ stata sottoscritta in Provincia la Convenzione che istituisce il Seav, il Servizio Europa di Area Vasta che aiuterà gli enti...

329 0
329 0

Passo importante verso l’Europa per la Brianza. E’ stata sottoscritta in Provincia la Convenzione che istituisce il Seav, il Servizio Europa di Area Vasta che aiuterà gli enti locali che ne fanno parte ad attivare le risorse previste dalla Programmazione dei fondi europei 2021-2027.

Una trentina su 55 complessivi i Comuni brianzoli che entrano a fare parte da subito del nuovo servizio – gli altri potranno aderire in seguito facendone richiesta – che vedrà nella Provincia di Monza e nel Comune capoluogo i primi animatori, con il supporto dei promotori del progetto: Anci Lombardia, Provincia di Brescia e Regione Lombardia. All’incontro sono intervenuti ed erano presenti il Presidente della Provincia Luca Santambrogio, il Sindaco di Monza Dario Allevi e l’Assessore ai Fondi europei Pierfranco Maffè, il Vicesegretario di Anci Lombardia, Egidio Longoni.

Numerosi i sindaci del territorio presenti, da Desio a Seregno, a Vimercate, da Cesano Maderno a Lissone, da Triuggio, a Brugherio ad Arcore. I primi cittadini per manifestare simbolicamente la propria adesione hanno anche apposto la firma su un maxi cartellone riproducente la grafica del progetto sostenuto con risorse europee POR FSE attivate da Regione Lombardia.

Presente anche la Seav coach territoriale Daniela Ghiandoni, che supporterà i lavori dei partecipanti al servizio brianzolo.

“La Provincia è sempre più la casa dei comuni, al servizio del territorio per cogliere tutte le opportunità di crescita e tutti i canali di finanziamento che si stanno aprendo – ha detto il Presidente Santambrogio. In questa direzione abbiamo organizzato la quattro giorni di confronto Brianzarestart, Brianzarecovery in cui abbiamo presentato il Dossier delle opportunità, con i progetti che i Comuni hanno incominciato a raccogliere e che potrebbero rientrare nelle missioni del Recovery, e abbiamo presentato la convenzione che dà il via alla nascita di uno sportello Europa in Brianza, che permetterà ai nostri Comuni di essere pronti a cogliere le opportunità della programmazione europea. Noi stiamo dimostrando che un ente come la Provincia sa agire con responsabilità e concretezza continuando a creare relazioni nel territorio nel ruolo di facilitatore: le sfide che ci aspettano possiamo vincerle solo facendo squadra ed investendo su innovazione e competenze, anche nella pubblica amministrazione”

“Ringrazio Anci e la Provincia di Monza per aver lavorato a uno strumento che servirà a tutti, dal comune capoluogo al più piccolo ente del nostro territorio – ha commentato il Sindaco Allevi. Nei progetti europei spesso ci si perde nelle complesse procedure. Da oggi avremo una cabina di regia che ci permetterà di fare squadra, cercando di imitare gli altri paesi europei che su questo aspetto sono molto più organizzati di noi. Il Seav sarà molto utile anche per contribuire a fare atterrare le risorse del Recovery plan che dovremo essere capaci di spendere bene e rapidamente per rispondere ai bisogni del nostro territorio”.

“Grazie al coordinamento di Anci Lombardia – ha spiegato Longoni -, ai finanziamenti previsti dal progetto, agli europrogettisti esperti, all’ufficio a Bruxelles presso Casa Lombardia e al Seav Coach territoriale supporteremo i prossimi passi dell’Ufficio Europa. Dopo l’attivazione del coordinamento territoriale, la rete individuerà le linee strategiche di indirizzo sui cui da settembre partiranno fino a 5 europrogettazioni negli ambiti che saranno ritenuti prioritari. Il documento strategico che sarà predisposto dal Seav brianzolo sarà un riferimento per Regione Lombardia che orienterà su questo come in tutti i territori lombardi le opportunità che si presenteranno anche nel campo dei fondi indiretti del Programma operativo regionale”.

22 i Comuni che hanno già approvato la Convenzione – l’atto amministrativo previsto dal Testo unico sugli Enti locali nei rispettivi Consigli comunali: Aicurzio, Vimercate, Muggiò, Vedano al Lambro, Concorezzo, Cogliate, Meda, Cavenago Brianza, Brugherio, Seregno, Lazzate, Desio, Lesmo, Agrate Brianza, Bernareggio, Cesano Maderno, Carnate, Sovico, Lissone, Sulbiate, Triuggio, Camparada. In approvazione in altri 6 Comuni: Ornago, Varedo, Veduggio con Colzano, Verano Brianza, Caponago, Busnago.

Condividi

Join the Conversation