Giussano, stop allagamenti a Robbiano

GIUSSANO – Un intervento definitivo per risolvere i problemi di insufficienza idraulica e fronteggiare gli episodi di allagamento che si verificano nel centro di Robbiano, ed in modo...

1552 0
1552 0

GIUSSANO – Un intervento definitivo per risolvere i problemi di insufficienza idraulica e fronteggiare gli episodi di allagamento che si verificano nel centro di Robbiano, ed in modo particolare in via Dante e piazza Cadorna, in occasione di eventi atmosferici anche di lieve entità.

La Giunta Comunale di Giussano ha approvato il progetto di potenziamento dei collettori di via Dante-Cadorna presentato da BrianzAcque: si tratta di un investimento di 1,6 milioni di euro, interamente finanziato dalla società stessa e a costo zero per il Comune, che consentirà di mettere in sicurezza il centro della frazione.

“Abbiamo purtroppo ancora tutti negli occhi le immagini di via Dante e delle aree centrali di Robbiano invase da un fiume d’acqua, con i conseguenti danni e pericoli che non vogliamo possano riaccadere – affermano il Sindaco di Giussano Marco Citterio e l’assessore ai Lavori Pubblici Giacomo Crippa – Questo intervento, progettato da BrianzAcque e fortemente voluto dal Comune, consentirà di risolvere definitivamente la problematica. Si tratta di un investimento, in termini di risorse economiche, senza precedenti per Robbiano ma fondamentale per mettere in sicurezza la frazione”.

L’AREA DI INTERVENTO
L’intervento si svilupperà da Via Madonnina fino a Via Monviso – via Monte San Michele, per una lunghezza complessiva di circa 215 metri. Il progetto prevede proprio un potenziamento della rete in via Monte San Michele, via Dante e Piazza Cadorna per risolvere gli attuali problemi di insufficienza idraulica. Le cause delle criticità idrauliche in via Dante sono conseguenza dell’impostazione della rete stessa che, attualmente, veicola gran parte delle acque nelle zone del centro e principalmente sulla dorsale di via Dante. Un’ulteriore criticità è dettata anche dalla conformazione del piano stradale che presenta una forte pendenza fino all’intersezione di via Dante con piazza Cadorna e via Monte San Michele. Le opere avranno quindi l’obiettivo di ridurre le portate nel condotto di via Dante e realizzare condotte in luoghi urbanisticamente meno delicati e con un minor impatto sul territorio.

IL PROGETTO
Il progetto prevede di ridurre le portate su Via Dante provenienti da via Monte San Michele, spostandole verso via Battisti, così da alleggerire la via Dante stessa. Si prevede di realizzare un primo tratto di condotta che andrà a sostituire e potenziare su Piazza Cadorna l’attuale fognatura con la posa di manufatti prefabbricati scatolari che avranno funzione di invaso e laminazione delle acque raccolte dal bacino di monte, consentendo il deflusso in sicurezza lungo la dorsale stessa. Verrà poi realizzato un secondo tratto di condotta fognaria, prevedendo sempre la sostituzione e potenziamento dell’attuale fognatura esistente in via Monte San Michele, partendo dall’incrocio con via Monviso sino all’incrocio con via Dante, all’altezza dell’aiuola spartitraffico. L’impatto ambientale dell’opera è praticamente nullo in quanto il completo interramento dei manufatti consentirà il mantenimento delle aree all’uso attuale.

LE TEMPISTICHE
Il via al cantiere è previsto nell’estate 2023: prima dell’inizio lavori da parte di BrianzAcque, si dovrà intervenire per i lavori di spostamento delle reti in sottosuolo – acquedotto, telefonia e gas – e il loro relativo spostamento anche in corrispondenza dei marciapiedi. L’intervento di BrianzAcque proseguirà poi per step, con conseguenti modifiche alla viabilità ordinaria che verranno di volta in volta indicate in loco. Al termine del cantiere, previsto per l’estate 2024, è prevista la completa riasfaltatura dell’intero tratto stradale interessato dai lavori. Al fine di agevolare la viabilità in fase di cantiere in prossimità dell’innesto di via della Madonnina, è prevista la possibile demolizione del marciapiede (angolo via Battisti/della Madonnina) e il successivo ripristino a lavori ultimati.

TRASPARENZA
Considerato l’impatto che il cantiere avrà sulla viabilità locale e alla luce della prolungata durata, nelle prossime settimane sarà organizzato un incontro, alla presenza dell’Amministrazione Comunale e di BrianzAcque, per spiegare le opere da realizzare, gli obiettivi del progetto e le tempistiche di esecuzione.

Condividi

Join the Conversation