Giussano comportamenti aggressivi identificati 10 ragazzi

GIUSSANO – A seguito di reiterati disturbi agli altri bagnanti e alla messa in atto di atteggiamenti aggressivi potenzialmente pericolosi per l’incolumità delle persone presenti, la Polizia Locale...

315 0
315 0

GIUSSANO – A seguito di reiterati disturbi agli altri bagnanti e alla messa in atto di atteggiamenti aggressivi potenzialmente pericolosi per l’incolumità delle persone presenti, la Polizia Locale – intervenuta in sinergia con l’Arma dei Carabinieri e su richiesta del gestore – ha provveduto nei giorni scorsi ad identificare una decina di ragazzi presso il Centro natatorio di via della Conciliazione.

L’intervento si è reso necessario a seguito di reiterati comportamenti in palese violazione del regolamento della piscina: gli agenti di Polizia Locale, intervenuti sul posto, hanno provveduto ad identificare dieci ragazzi di età compresa fra i 16 e i 18 anni, residenti a Giussano o nei Comuni immediatamente limitrofi.

La medesima compagnia di ragazzi è stata successivamente anche identificata nei pressi di Piazza Roma e Piazza San Giacomo, dove teneva comportamenti manifestamente contrari al vivere civile: per questo motivo, è stata ammonita dagli agenti di Polizia Locale e diffidata dal ripetere comportamenti similari.

Sono in corso anche ulteriori approfondimenti per identificare i responsabili di alcuni graffiti e tag che, nei giorni scorsi, hanno imbrattato alcune delle vetrine situate nel Centro storico e alcuni elementi di arredo urbano comunale che sono già stati ripuliti dal personale comunale. A seguito delle indicazioni ricevute, è stato anche visionato l’impianto di videosorveglianza presente sul territorio al fine di individuare i possibili autori o di acquisire dettagli utili a fini investigativi.

Per risalire agli autori, oltre all’ausilio della video-sorveglianza, le Forze dell’Ordine del territorio hanno già predisposto servizi in borghese nelle aree più sensibili che vanno ad affiancarsi a specifici pattugliamenti negli orari serali. Le medesime azioni verranno predisposte anche in orario mattutino e pomeridiano, al fine di accertare violazioni passibili di denuncia.

Se le azioni dovessero ripetersi con le medesime modalità, la Polizia Locale di Giussano ha a disposizione un nuovo strumento contenuto nel Regolamento di Polizia Urbana di Giussano approvato a fine 2021: si tratta del Daspo urbano, ovvero una sanzione amministrativa cui si affianca un ordine di allontanamento di 48 ore da determinate aree del territorio. In caso di recidiva, la situazione di criticità potrà essere sottoposta alla Questura per un Daspo urbano di durata maggiore.

“Sono i primi episodi di una certa gravità che interessano così da vicino il nostro Centro storico, ma sono campanelli d’allarme a cui vogliamo rispondere con immediata fermezza – afferma Marco Citterio, Sindaco di Giussano – Ringrazio la Polizia Locale e l’Arma dei Carabinieri che sono prontamente intervenute presso il Centro natatorio e che, oltre all’identificazione dei responsabili, hanno pianificato una collaborazione reciproca per monitorare questa aree, meta di refrigerio estivo per centinaia di persone. La stessa attenzione sarà posta sul nostro Centro storico, dove vogliamo che residenti, esercenti e clienti possano sentirsi al sicuro e non debbano convivere con schiamazzi o, peggio, con imbrattamenti e vandalismi. L’attenzione delle istituzioni resta alta allo scopo di far vivere un’estate tranquilla a tutta la cittadinanza”.

Per individuare efficaci formule in grado di prevenire situazioni di degrado sociale in tema di minori, il Comune di Giussano ha avviato un tavolo di lavoro, riunendo più settori e creando un’interlocuzione diretta fra Polizia Locale e Settore Servizi Sociali. Già nei giorni scorsi, sono state poste le basi per sviluppare un percorso che, attraverso il coinvolgimento di una figura esperta nel campo della devianza minorile, porti a prevenire situazioni di povertà educative e conseguenti comportamenti di criticità sociale.

Condividi

Join the Conversation