Eventi a Lissone per i 70 anni della Costituzione

Compie 70 anni la Costituzione Italiana e a Lissone prende il via una serie di iniziative con lo scopo di  riscoprire ...


242 0
242 0

Compie 70 anni la Costituzione Italiana e a Lissone prende il via una serie di iniziative con lo scopo di  riscoprire  i principi ed i diritti fondamentali della vita civile e democratica.

La Costituzione Italiana 1948-2018 – Celebrazioni Lissonesi nel 70° anniversario” sarà il contenitore trasversale che si soffermerà su un pilastro fondamentale della Repubblica Italiana, firmata il 27 dicembre del 1947, dopo 18 mesi di lavoro dell’Assemblea Costituente, dall’allora Capo Provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, ed entrata in vigore il primo gennaio 1948.

Volti, parole, temi dei protagonisti e spirito dell’epoca saranno riproposti alla cittadinanza con eventi che avranno una durata complessiva di sei mesi, proprio per coinvolgere la cittadinanza ed offrire un ampio ventaglio di iniziative che avranno tutte come legame la fondamentale importanza della Costituzione italiana nello sviluppo della democrazia.

L’iniziativa sarà caratterizzata inoltre dalla presenza di un logo identificativo selezionato fra i 60 proposti dall’Istituto Giuseppe Meroni, cui è stato chiesto di rappresentare graficamente l’anniversario della Costituzione italiana.

L’adesione all’iniziativa è stata rilevante: i ragazzi delle classi coinvolte hanno mostrato le loro abilità grafico-creative nel pensare al logo che comparirà su tutti i supporti di comunicazione che veicoleranno il progetto culturale, caratterizzandosi come progetto di rete per il mondo associativo del territorio.

È risultato vincitore il logo ideato da Francesca Brivio: un logotipo dove spicca il numero zero composto da pallini, colorati come la bandiera italiana, che rappresentano l’Assemblea Costituente. Al secondo posto la grafica realizzata da Aurora La Fauci: ispirato al fiore della libertà, il numero 7 rappresenta il gambo del fiore e il numero 0 rappresenta la foglia in un connubio di colori che richiamano alla bandiera nazionale. Al terzo posto, ex aequo, Gaia Motta, nel cui logo spiccano due mani che racchiudono in modo affettuoso i primi 70 anni della Costituzione, e Edoardo Pergher, che ha utilizzato i colori della bandiera italiana per caratterizzare l’incrocio fra i due numeri che rappresentano il settantesimo.

Commenti