Didattica a distanza, un sostegno a chi è in difficoltà

Oltre trecento computer e tablet necessari solo per le province di Monza e Bergamo: la richiesta è questa, come raccolto attraverso le segnalazioni delle Istituzioni e dello stesso...

538 0
538 0

Oltre trecento computer e tablet necessari solo per le province di Monza e Bergamo: la richiesta è questa, come raccolto attraverso le segnalazioni delle Istituzioni e dello stesso mondo della scuola. E per rispondere a questa emergenza sociale, continua senza sosta l’attività di Tuttinrete, iniziativa portata avanti da Mille respiri per Bergamo e Monza Brianza per la raccolta e distribuzione di apparecchi usati da formattare e ricondizionare ed essere destinati a supportare la Didattica a Distanza. Sono già qualche decina quelli raccolti, ma ancora non basta.

Anche i mondi del giornalismo e dello sport, con la pallavolo, scendono in campo per sensibilizzare tutti verso un’esigenza comune, quella di dotare le famiglie in difficoltà di uno strumento e di una connessione che permetta ai ragazzi di studiare da casa, finché le scuole resteranno chiuse.

Contribuire come hanno già fatto Giulia Ronchi (giornalista di Studio Aperto), Thomas Beretta (pallavolista di SuperLega maschile) e Beatrice Parrocchiale (giocatrice di serie A1 femminile e della Nazionale italiana) è semplice: chi è in possesso di un computer portatile o tablet funzionante, successivo al 2009 ma non utilizzato, può chiamare il numero 334 2409907 (anche con Whatsapp), scrivere una mail agli indirizzi millerespiriMB@gmail.com (per Monza) o millerespiriBG@gmail.com (per Bergamo) o un messaggio sulla pagina facebook millerespiribergamoemonza ed entrare in contatto con lo staff di Mille respiri.
Per la videotestimonianza di Giulia Ronchi: clicca qui.
Per la videotestimonianza di Thomas Beretta: clicca qui.
Per la videotestimonianza di Beatrice Parrocchiale: clicca qui.

Mille respiri si occuperà anche di garantire la connettività necessaria per la Didattica a Distanza fornendo, in collaborazione con Vodafone e l’agenzia business My Way oltre ai computer e/o ai tablet dei router portatili con le relative Sim, attivate fino alla fine dell’estate e alla ripresa del ciclo scolastico.

Infine, verrà fornita l’assistenza per il corretto utilizzo degli strumenti.
I punti di raccolta sono a Monza presso la Candy Arena in viale Stucchi e a Bergamo al Patronato di San Vincenzo (in via Gavazzeni 13, con il coordinamento di Fablab Bergamo che si occuperà della rigenerazione).
L’iniziativa “Mille respiri per Bergamo e Monza Brianza” è realizzata in collaborazione con le Amministrazioni Comunali di Bergamo e Monza e con le sezioni UCID di Monza e Brianza e Bergamo.

Condividi

Join the Conversation