Desio nuova zona a 30 km/h

Lunedì 6 luglio partono i lavori di segnaletica stradale che daranno vita a una nuova zona 30 km/h nel quartiere San Giovanni – Bolagnos. Dopo gli interventi avviati...

472 0
472 0

Lunedì 6 luglio partono i lavori di segnaletica stradale che daranno vita a una nuova zona 30 km/h nel quartiere San Giovanni – Bolagnos. Dopo gli interventi avviati nel Centro cittadino e nel quartiere San Giorgio, si prosegue ora a nord della Città con l’obiettivo di rendere sempre più Desio a misura di pedoni e ciclisti.

I lavori di segnaletica dureranno circa una settimana. Si tratta di una zona della città interessata da una circolazione prevalentemente di raggio locale. Al suo interno, la strada viene pensata in prevalenza come spazio di relazione tra una pluralità di utenti (automobilisti, pedoni, ciclisti, residenti) e di funzioni e la velocità degli automezzi viene portata a 30 km/h.

In una nota dell’amministrazione comunale si può leggere che “la zona 30 è una riqualificazione a basso impatto che ridisegna l’area interessata, rendendola più sicura per le categorie deboli della strada. Le esperienze straniere e, da qualche anno, anche italiane, hanno ampiamente mostrato l’efficacia della loro realizzazione per una migliore gestione del traffico e per la riqualificazione urbana. Nelle Zone 30, infatti, il traffico diventa più fluido e scorrevole e viene disincentivato il traffico di attraversamento, diminuisce notevolmente il numero e la gravità degli incidenti, migliora la qualità ambientale (emissioni inquinanti e inquinamento acustico) e dello spazio urbano, vengono eliminate le barriere architettoniche. Principali obiettivi :

Maggiore sicurezza nelle zone residenziali urbane. Riducendo le velocità infatti:
è più facile evitare incidenti che coinvolgono gli utenti deboli della strada: bambini, anziani, ciclisti
è più facile comunicare tra automobilista e pedone, percepire le intenzioni reciproche, evitare i comportamenti pericolosi gli automobilisti sono più disposti a fermarsi per dare la precedenza ad un attraversamento pedonale”.

Condividi

Join the Conversation