Dalla Regione 25 milioni per i Comuni di Monza e Brianza

La Regione Lombardia ha deliberato uno stanziamento di 25 milioni e 350.000 euro a favore dei Comuni di Monza e Brianza, di cui 2 milioni di euro per la...

651 0
651 0

La Regione Lombardia ha deliberato uno stanziamento di 25 milioni e 350.000 euro a favore dei Comuni di Monza e Brianza, di cui 2 milioni di euro per la città capoluogo. Un vero e proprio Piano Marshall in grado di mobilitare complessivamente risorse per 3 Miliardi di euro: 400 milioni per Comuni e Province per opere immediatamente cantierabili, il resto per altre opere regionali.

I fondi saranno spalmati tra il 2020 e il 2022, con l’ottica di fornire risorse che potranno essere effettivamente investite dagli enti locali. Obiettivo: far ripartire il motore dell’economia lombarda. L’impegno di Regione Lombardia è senza precedenti per la quantità di risorse destinate a favore dei municipi.

“La Lombardia, culla dei liberi Comuni – dice il presidente Attilio Fontana – riparte dalle sue radici, dalle sue comunità che in questi mesi hanno resistito alla più grave crisi dal dopoguerra, dai suoi Sindaci che saranno finalmente in condizione di dare risposte concrete ai cittadini con strade, scuole, viadotti, impianti sportivi, manutenzioni, prevenzione del dissesto idrogeologico e tutte le opere necessarie alla ripartenza. Un Piano Marshall che punta su operosità, sviluppo e sicurezza, come già anticipato dalle nostre linee guida in Lombardia si lavorerà all’ insegna delle 5 D (Distanza, Dispositivi, Digitale, Diagnosi, Diritti). Anche nell’area di Monza e Brianza il nostro sforzo è stato straordinario, trovando e garantendo risorse mai così ingenti prima d’ora. È il nostro modo per dimostrare che la Regione Lombardia parla coi fatti”.

“Il governo della Lombardia – afferma Andrea Villa, commissario provinciale della Lega di Monza e Brianza – sta dimostrando di essere concreto e pragmatico, come piace ai brianzoli. La nostra regione ha stanziato una serie di finanziamenti per oltre 25milioni di euro destinati alla nostra provincia, che saranno a disposizione dei Comuni per investimenti in opere pubbliche e infrastrutturali”.

“L’economia può girare con il sostegno al lavoro e non con i sussidi assistenzialisti. Questa è la differenza tra chi produce, crea benessere e fa da traino all’economia e chi invece è abituato ad essere al traino”.

“Grazie a questo provvedimento del governatore Attilio Fontana e della giunta regionale, finalmente diamo il via alla ripartenza, con l’auspicio fondamentale che l’emergenza sanitaria volga al termine nel periodo più breve possibile e che si possa finalmente tornare alla normalità in tutti i settori”.

Condividi

Join the Conversation