CoronaVirus, confermati due casi positivi a Lissone

“ATS Brianza mi ha comunicato la positività a Coronavirus di due cittadini residenti a Lissone che si trovano attualmente ricoverati all’ospedale San Gerardo di Monza. Le Autorità sanitarie,...

1796 0
1796 0

ATS Brianza mi ha comunicato la positività a Coronavirus di due cittadini residenti a Lissone che si trovano attualmente ricoverati all’ospedale San Gerardo di Monza. Le Autorità sanitarie, competenti in materia, hanno già provveduto ad adottare tutte le misure necessarie per la gestione del caso, compresa la verifica dei contatti del paziente. Sono già state messe in atto tutte le procedure di sorveglianza precauzionali per le persone che sono state stretto contatto. In queste ore mantengo un costante contatto con le Autorità sanitarie anche al fine di provvedere a dare ulteriori comunicazioni ufficiali, qualora ve ne dovessero essere. Chiedo a tutti di prestare attenzione alle fonti da cui provengono le notizie: mi impegno personalmente, attraverso tutti i canali a disposizione, a dare tempestivamente notizia di ulteriori novità se mi dovessero essere trasmesse dalle Autorità competenti in materia”.

Il Sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, ha reso nota la notizia che ufficializza, come già accaduto in altri Comuni della Brianza, la positività al Coronavirus di due cittadini residenti a Lissone.

Nel pieno rispetto della privacy delle persone coinvolte, non mi sono state fornite le generalità – prosegue il Sindaco – nessun allarmismo, ma è importante prestare sempre più attenzione alle disposizioni in materia di igiene e collaborare tutti insieme per prevenire la diffusione del contagio. Occorre attenersi alle misure igienico-sanitarie prescritte dal Ministero della Salute ed in modo particolare lavarsi frequentemente le mani ed evitare il contatto ravvicinato”.

Sulla base delle disposizioni contenute nelle misure operative fornite dal dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 Marzo, il Comune di Lissone ha già provveduto ad attivare le misure che permetteranno di garantire pasti, consegna della spesa e consegna dei farmaci al domicilio di anziani soli o di persone in situazioni di fragilità e anche a quelle persone che eventualmente saranno poste in isolamento per 14 giorni.

Rinnovo ancora una volta l’invito a rispettare i comportamenti indicati dal Ministero della Salute e a limitare i momenti di socialità, in particolare alla fascia di popolazione over65 – prosegue il sindaco – La collaborazione di tutti è fondamentale, quindi occorre continuare a seguire e rispettare le indicazioni di igiene già divulgate”.

Foto Coronavirus di Gerd Altmann da Pixabay

Condividi

Join the Conversation