A Seregno l’olmo di via Stoppani sarà abbattuto

SEREGNO – Agli inizi del mese di febbraio, nella notte tra sabato 2 e domenica 3, alcuni residenti di via Stoppani erano stati fatti evacuare dalle loro case...

1539 0
1539 0

SEREGNO – Agli inizi del mese di febbraio, nella notte tra sabato 2 e domenica 3, alcuni residenti di via Stoppani erano stati fatti evacuare dalle loro case a causa in un forte odore di gas che si percepiva nella zona.

La società Retipiù di concerto con i Vigili del Fuoco, era intervenuta per porre rimedio all’inconveniente. La messa in sicurezza, tuttavia, ha richiesto un’attività di scavo importante sotto un marciapiede (un’area di quattro metri per due circa) nelle immediate vicinanze di un olmo siberiano (ulmus pumila), un esemplare di non particolare pregio botanico, ma di imponenti dimensioni (si tratta di una pianta di circa 60 anni di età, 18 metri di altezza e con un fusto di 80 centimetri di diametro).

Le operazioni di scavo hanno indebolito in maniera irreversibile l’apparato radicale, tanto da far ritenere (lo ha attestato l’agronomo Luca Masotto, incaricato dal Comune di Seregno) che tra non molto tempo la pianta non sarà più in grado di resistere alle sollecitazioni del vento.

Da qui la necessità di procedere all’abbattimento della pianta stessa, operazione che è stata programmata per la fine del mese di aprile. Si tratta di un intervento che richiede particolari cautele soprattutto nella rimozione della ceppaia, in quanto le tubazioni del gas passano poche decine di centimetri sotto il piano stradale.

Condividi

Join the Conversation