A Seregno Imu e rifiuti dopo l’estate

A sostegno delle famiglie e delle imprese, duramente provate dall’emergenza sanitaria, il Comune di Seregno ha deciso di porre in atto una serie di provvedimenti di sgravi e...

422 0
422 0

A sostegno delle famiglie e delle imprese, duramente provate dall’emergenza sanitaria, il Comune di Seregno ha deciso di porre in atto una serie di provvedimenti di sgravi e agevolazioni tributarie. Le novità più significative, in quanto coinvolgono una platea molto vasta di contribuenti (sia cittadini che imprese), riguardano la sospensione delle sanzioni per il ritardo nel pagamento dell’acconto Imu e la possibilità di rateizzare la Tassa Rifiuti.

In particolare, non sarà applicata alcuna sanzione per i pagamenti dell’acconto Imu corrisposti dopo la scadenza del 16 giugno: l’acconto ordinario, calcolato in base alle aliquote in vigore nel 2019, potrà essere versato senza sanzioni entro il 16 dicembre.

Gli avvisi della Tassa Rifiuti, che saranno emessi a partire da settembre, consentiranno di corrispondere quanto dovuto in cinque rate, anziché nelle consuete tre.

William Viganò, assessore al Bilancio: “Come Amministrazione Comunale abbiamo la consapevolezza delle difficoltà che l’emergenza sanitaria ha provocato a molte famiglie e attività imprenditoriali. Stiamo cercando di portare aiuto e dimostrare attenzione mettendo in campo una pluralità di iniziative. Con questi interventi su Imu e Tassa Rifiuti cerchiamo di venire incontro alle difficoltà di liquidità di cittadini ed imprese. Sono provvedimenti impegnativi per il bilancio comunale, ma non saranno i soli: già, infatti, siamo intervenuti sulla rateizzazione dell’Imposta sulla Pubblicità e sulla Cosap e a breve concretizzeremo un intervento importante a favore delle attività imprenditoriali, operando in particolare sulle aliquote Imu”.

Condividi

Join the Conversation