Vimercate, una convenzione per riqualificare l’ex ospedale

Venerdì 28 luglio, è stata sottoscritta la Convenzione Attuativa del Piano Integrato di Interventi che interessa l’area del vecchio Ospedale di Vimercate e quella limitrofa denominata Ex Cava Cantù....

764 0
764 0

Venerdì 28 luglio, è stata sottoscritta la Convenzione Attuativa del Piano Integrato di Interventi che interessa l’area del vecchio Ospedale di Vimercate e quella limitrofa denominata Ex Cava Cantù.

Hanno sottoscritto il documento ASST Brianza insieme al Comune di Vimercate e ad operatori privati. Con la firma si è dato il via alla fase esecutiva di un articolato percorso condiviso con regione Lombardia, iniziato nel 2009 con l’approvazione di un Accordo di Programma da parte dell’Amministrazione Comunale di Vimercate, dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate, di Regione e degli allora proprietari delle ulteriori aree coinvolte.

Grazie a questo Accordo si è proceduto alla realizzazione del nuovo ospedale di Vimercate e, contestualmente, si è deciso di concordare un piano di valorizzazione urbanistica delle aree dell’ex Ospedale di Vimercate e delle aree limitrofe, che si collocano nel cuore della città di Vimercate.

L’iter progettuale ha registrato molteplici fasi: dalla selezione pubblica del progetto di massima aperta ad architetti di grande esperienza in percorsi di riqualificazione urbanistica, alle diverse valutazioni che hanno visto impegnate le amministrazioni comunali che si sono succedute e la cittadinanza vimercatese, alle valutazioni di competenza regionale relative all’impatto ambientale.

L’iter progettuale si è concluso con Delibera della Giunta Comunale n. 241 del 30.11.2022, che ha previsto la suddivisione delle aree da riqualificare in due comparti: uno di proprietà di ASST di circa 63.000 mq e uno degli operatori privati, di circa 70.000 mq.
ASST e operatori privati opereranno in parallelo secondo una progettualità integrata, realizzando nuova edilizia residenziale, servizi commerciali, sociali e sanitari, aree di parco e nuova viabilità.

ASST Brianza, tra i protagonisti di questa opera sinergica e condivisa, dovrà procedere alla demolizione della vecchia e dismessa struttura ospedaliera, alla realizzazione ex novo della Casa di Comunità di Vimercate, che sarà la più grande per dimensioni della provincia di Monza e Brianza, alla ristrutturazione (conservandone l’impianto storico) dell’immobile delle cosiddette Ex Medicine, destinando gli spazi riqualificati ad una corposa offerta di servizi alla persona. Realizzerà questi interventi attraverso un operatore edile che verrà selezionato con gara pubblica

La Sottoscrizione della Convenzione permette, dopo una lunga gestazione progettuale e di contrattualizzazione degli impegni specifici di ogni soggetto coinvolto, di iniziare finalmente l’attuazione di questo ambizioso Piano che rappresenta un’opportunità decisiva per la riqualificazione del centro storico della città, che ha sofferto il trasferimento in altra area del presidio ospedaliero e che potrà quindi avere una nuova stagione di vitalità.

Fondamentale in tutta l’operazione è stato il ruolo giocato da AREXPO, società a maggioranza pubblica partecipata da Regione Lombardia. Preziosa la sua opera di analisi e di valutazioni tecniche e giuridico-amministrative, propedeutica alla definizione della Convenzione e alla sua sottoscrizione

Condividi

Join the Conversation