Le aziende tessili a sostegno degli operatori sanitari

Lanciato il 19 marzo dalla giornalista Diana De Marsanich, con l’esperta di materiali responsabili e innovativi Giusy Bettoni di C.L.A.S.S. Eco Hub, la stilista Marina Spadafora di Fashion...

375 0
375 0

Lanciato il 19 marzo dalla giornalista Diana De Marsanich, con l’esperta di materiali responsabili e innovativi Giusy Bettoni di C.L.A.S.S. Eco Hub, la stilista Marina Spadafora di Fashion Revolution Italia e l’imprenditrice Simona Roveda di LifeGate, il progetto Call to action si era posto come obiettivo quello di donare materiali utili ai medici e agli operatori sanitari dell’Ospedale San Gerardo di Monza.

A quasi due mesi di distanza la gara di solidarietà non si ferma, anzi, si arricchisce di nuovi contributi, come quello di Cifra. L’azienda ha recentemente donato 500 delle nuove mascherine Warp Mask* con filato multifibra alla Croce Rossa di Monza.

Nelle ultime settimane sono stati donati circa 1.800 camici in cotone antigoccia e in tessuto non tessuto TNT per uso sanitario, circa 400 mascherine protettive per prevenzione multi-uso lavabile, batteriostatica, traspirante e idrorepellente, 1.000 cappellini chirurgici in cotone lavabile, 150 maschere protettive occhi Full Protective Googles, due forni a microonde per i reparti ospedalieri per offrire sostegno al personale medico e sanitario, una fornitura di samples di calze in cotone, 300 mascherine in cotone + strato esterno in poliestere, idrorepellente e antibatterico, e messi a disposizione soggiorni gratuiti settimanali per medici, infermieri, personale della protezione civile e famiglie con bambini direttamente coinvolte nella pandemia Covid-19.

Condividi

Join the Conversation