Vimercate, con “Far Rumore” per la salute mentale

“FAR RUMORE, Azioni per la salute mentale”, è un contenitore di eventi pensati per informare, sensibilizzare e combattere lo stigma sulla salute mentale. E’ promosso dal Centro Psico...

309 0
309 0

“FAR RUMORE, Azioni per la salute mentale”, è un contenitore di eventi pensati per informare, sensibilizzare e combattere lo stigma sulla salute mentale. E’ promosso dal Centro Psico Sociale dell’ASST di Vimercate: la struttura, che fa capo al Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Socio Sanitaria, l’ha messo in campo in collaborazione con una serie di associazioni e realtà territoriali. Quest’anno la manifestazione è arrivata alla quinta edizione e, dopo un lustro, comincia a diventare un appuntamento consolidato nel vimercatese e non solo.

Ricchissimo il cartellone ideato e il programma proposto: il frutto dell’impegno di operatori, volontari, utenti, familiari, attori istituzionali, artisti. Come di consueto l’occasione è data dalla Giornata Mondiale per la Salute Mentale, proposta ormai da anni, per il 10 ottobre, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

All’edizione di quest’anno hanno contribuito Fondazioni, Associazioni, Cooperative: AS.FRA, AVOLVI, Bloom, delleAli, elleuno, l’Istituto di Istruzione Superiore A. Einstain, l’Istituto di Istruzione Superiore Floriani, La tela del ragno, Le Vele, Mutar, Novo Millennio, Psiche e Società. La manifestazione ha ottenuto, inoltre, il patrocinio, dei comuni di Vimercate, Bernareggio, Busnago, Concorezzo, Mezzago, Trezzo sull’Adda, Sulbiate, Vaprio d’Adda e Vedano al Lambro, presso i cui territori saranno distribuiti i vari eventi di Far Rumore. Le iniziative prendono il via già nel mese di settembre, si concentrano più fittamente nel mese di ottobre, ma proseguono, con una “coda”, non meno interessante, in novembre e dicembre. Si tratta di una ventina di appuntamenti che hanno come filo conduttore le varie forme di espressione artistica come strumenti di sostegno e promozione del benessere psichico.

Si inizia con una esperienza composita che si svilupperà nel pomeriggio e nella serata di domenica 15 settembre a Trezzo sull’Adda (Trepertre…zzo) per poi passare a due Open Day promossi il 21 settembre dall’Associazione Psiche e Società e il 5 ottobre dalla Cooperativa Sociale Le Vele. A fine settembre una tre giorni: il 26 l’incontro della Carovana Itinerante; il 27 un appuntamento tra musica e fumetto, promosso dall’Associazione Novo Millennio e trasmesso dalla loro web-radio Shareradio; il 28 l’happening di canto, musica, recitazione e poesia proposto dalla Fondazione AS.FRA. Onlus.

Nel mese di ottobre le Associazioni Mutar e Avolvi proporranno una mostra interessantissima allestita all’interno dell’Ospedale di Vimercate. Si tratta di Donne cancellate, una esposizione di foto di Gin Angri che, partendo dall’archivio dell’Ospedale Psichiatrico San Martino di Como, cercano di ridare dignità a persone che a causa della perdita della salute mentale sono state come cancellate dalla storia e dal ricordo. Il CPS di Vimercate, il 10 ottobre, data in cui ricorre la Giornata Mondiale per la salute mentale indetta dalla OMS, ripropone un’iniziativa già sperimentata negli anni scorsi per sensibilizzare i più giovani: si tratta del Flash Mob organizzato presso il Centro Scolastico Omnicomprensivo di Vimercate. A breve sarà disponibile un tutorial che sarà reperibile in rete con #farrumore. Sempre il CPS unitamente al Centro Diurno La Casa di Bernareggio organizza per il 18 ottobre la Cena sensibile (con incursioni artistiche) presso l’oratorio di Mezzago.

A completare il programma tre weekend presso Villa Sottocasa, al MUST, il Museo del Territorio di Vimercate, per presentare nel cuore della città attività del CPS, del CD La casa di Bernareggio, del servizio di Alcoologia e nuove dipendenze, dell’Atelier di attività espressive di Oreno, delle associazioni Psiche e Società e Stella Polare. Si tratta di due mostre, una fotografica e una di arte pittorica, che da novembre al 6 gennaio verranno allestite anche presso l’ospedale di Vimercate, una performance teatrale, una proposta di slogan e vignette sui sani stili di vita, e una esposizione dei manufatti dei Laboratori di tessitura a mano e di cartotecnica di Oreno. Nel corso di novembre il programma prevede il 10 novembre, al Bloom di Mezzago, uno spettacolo di teatro canzone dal titolo Senza memoria non c’è bellezza; nella stessa sede il 20 novembre è previsto uno spettacolo teatrale, Primula rossa.

Alla fine dello stesso mese, invece, una mini rassegna sotto forma di Aperitivo teatrale, un’occasione di incontro e confronto tra condivisione di cibo e fruizione di mini performance teatrali frutto di tre laboratori presenti nei Servizi Territoriali della U.O. Complessa di Psichiatria della ASST di Vimercate.
Tutte le proposte di Far Rumore sottendono principi, idee forti e alcune pratiche ormai condivise.

“Innanzi tutto – spiega Paolo Maria Manzalini, responsabile del CPS di Vimercate – l’evidenza che la Salute Mentale è una questione che riguarda l’intero tessuto sociale e culturale delle nostre comunità e che occorre prevenire con buone pratiche e con stili di vita attenti ai bisogni più profondi delle persone. La salute mentale si costruisce a partire dal territorio, nei nostri quartieri e nei nostri paesi – aggiunge lo psichiatra – mettendo in campo pensiero e consapevolezza, energie e coraggio, solidarietà e visione prospettica. E se il disagio, quello più sfumato e strisciante come pure quello esplosivo e clamoroso, fa molto rumore come un albero che cade e richiede energie, impegno dedizione…. noi riteniamo che ci si debba dedicare anche al RUMORE più difficile da percepire che fa una foresta che cresce”.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation