ASST Vimercate, servizi per le dipendenze, aumentano gli assistiti

I numeri delle persone che si rivolgono ai servizi per le dipendenze dell’ASST di Vimercate sono in continua crescita, in modo particolare per alcune tipologie...


203 0
203 0

I numeri delle persone che si rivolgono ai servizi per le dipendenze dell’ASST di Vimercate sono in continua crescita, in modo particolare per alcune tipologie di utenti come i giocatori d’azzardo e i tabagisti.

Per fare degli esempi, i cittadini assistiti dal Servizio Tossicodipendenze di Carate sono passati da 452 nel 2016 a 676 nel 2018, mentre quelli seguiti dagli altri due servizi (Alcologia e Nuove Dipendenze) erano 695 nel 2016 e sono saliti a 1042 nel 2018.

Dato allarmante? “Non necessariamente – spiega Maurizio Bramani, responsabile dell’Unità Operativa dedicato alle Tossicodipendenze –  perché i trend rilevati a livello nazionale dal Dipartimento Nazionale Antidroga segnalano una situazione diversa. Solo per la cannabis e i suoi derivati i consumatori sono cresciuti negli ultimi anni, ma si tratta di utilizzatori occasionali. Per tutte le altre sostanze stupefacenti tradizionali (cocaina, eroina, anfetamine) la situazione è piuttosto stabile, addirittura in leggera diminuzione”.

Per l’alcol, il gioco d’azzardo e il tabacco le tendenze nazionali non rivelano incrementi importanti. Il problema è che i cittadini che arrivano ai servizi costituiscono solo la punta dell’iceberg. “E’ evidente – racconta Biagio Tinghino, responsabile dell’Unità Operativa Alcologia e Nuove Dipendenze e dell’Osservatorio Dipendenze – che l’incremento di utenti è determinato dalla riorganizzazione dei servizi, dopo la riforma sanitaria del 2015. E’ aumentata l’offerta, si è specializzata, sono state investite energie per promuovere e far conoscere i nuovi progetti, e i cittadini ne stanno beneficiando”.

Vale la pena ricordare che i servizi per le dipendenze dell’ASST sono organizzate in due unità operative: una, dedicata alle tossicodipendenze, è specializzata nella cura di persone che abusano di sostanze stupefacenti illegali, come l’eroina, la cocaina o nuove sostanze psicoattive (NPS), quelle di origine sintetica, che sfuggono ai normali controlli tossicologici. La sede è a Carate, in via Mosè Bianchi 90 (tel. 0362 – 984730). La seconda è dedicata invece all’alcologia e alle nuove dipendenze ed è specializzata nel trattamento di cittadini con problemi di abuso di alcol, gioco d’azzardo patologico, il tabagismo e altre “nuove” forme comportamentali. Le sedi, in questo caso, sono due. Una a Vimercate (Via Ronchi 6, tel. 039 6657661) e una a Seregno (0362 984813).

Condividi
monza in diretta

Commenti