Arcore, quadrangolare di calcio a scopo benefico

Appuntamento da non perdere allo stadio comunale di Arcore lunedì 25 novembre (dalle ore 19.00) quando 4 squadre di calcio, formate da rappresentanti del mondo della sanità, dell’associazionismo...

342 0
342 0

Appuntamento da non perdere allo stadio comunale di Arcore lunedì 25 novembre (dalle ore 19.00) quando 4 squadre di calcio, formate da rappresentanti del mondo della sanità, dell’associazionismo e della politica, si affronteranno in un torneo benefico a favore della lotta contro le malattie rare.

La manifestazione gode del patrocinio di: Comune di Monza, Provincia di Monza e Brianza, Regione Lombardia, Comune di Arcore, Comune di Bernareggio, Comune di Biassono, Comune di Cavenago Brianza, Comune di Cogliate, Comune di Concorezzo, Comune di Roncello, Comune di Ceriano Laghetto.

“Ancora una volta – ha affermato l’assessore regionale allo Sport, Martina Cambiaghi –  lo sport diventa un importante strumento di comunicazione, il modo migliore per canalizzare l’attenzione del grande pubblico su importanti temi come quelli delle Malattie Rare.

Questa manifestazione sportiva è la parte attiva di un determinante processo di costruzione per un futuro migliore, che solo la ricerca e la cooperazione possono donare alle persone malate.

“Sono molto felice – prosegue Martina Cambiaghi – e soprattutto voglio fare i complimenti per l’attenzione che l’ ASST di Monza – Ospedale San Gerardo di Monza ha voluto riservare al prezioso lavoro che il prof. Pietro Invernizzi e il dott. Marco Carbone MAF, stanno portando avanti con l’Associazione AMAF, l’Associazione Medici Brianza e Milano Onlus e Vita Nuova, con lo scopo di cercare di divulgare quanto più possibile la conoscenza del problema “MAF – Malattie rare Autoimmuni del Fegato” e sensibilizzare tutti gli organi competenti, affinché si possa “agire” sia a livello sociale sia medico.

Le malattie rare, anche se riguardano un numero ristretto di pazienti, devono ricevere da parte dell’opinione pubblica la giusta e doverosa importanza. Per questo motivo sono convinta che serve il coinvolgimento di tutti per trovare una soluzione condivisa. Il mio auspicio è che questo torneo diventi una consolidata tradizione e diventare la prima di tante indimenticabili manifestazioni: dalla prima edizione ad Arcore possa fare tappa in tutti i comuni della Brianza.

Un particolare ringraziamento va a tutti gli attori che stanno lavorando per questo evento ma soprattutto per i calciatori, professionisti e politici, che hanno voluto scendere in campo per aiutare l’Associazione AMAF, l’Associazione Medici Brianza e Milano Onlus e Vita Nuova, con lo scopo di cercare di divulgare quanto più possibile la conoscenza del problema “MAF – Malattie rare Autoimmuni del Fegato”.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation