Al San Gerardo una nuova TAC dotata di intelligenza artificiale

MONZA – È entrata in funzione nel reparto di Radiologia della Fondazione IRCCS San Gerardo dei Tintori una nuova TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) di ultima generazione, dotata di un...

541 0
541 0

MONZA – È entrata in funzione nel reparto di Radiologia della Fondazione IRCCS San Gerardo dei Tintori una nuova TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) di ultima generazione, dotata di un modernissimo sistema di ricostruzione di immagini basato sull’Intelligenza Artificiale (AI).

“Si tratta di un’apparecchiatura di tomografia computerizzata totalmente digitalizzata da 128 strati dotata di un pannello da 40 mm – spiega il dott. Rocco Corso, Direttore della Radiologia – che consente di eseguire in modo rapido ed efficace tutte le indagini TAC richieste compresi gli studi vascolari, aortici, cardiaci e coronarici. Questa apparecchiatura avanzata, dotata anche di un sistema di centratura esterna mediante telecamera 3D, rappresenta un importante passo avanti nel campo della diagnostica medica, mettendo a disposizione dei pazienti e dei professionisti della salute, una tecnologia all’avanguardia, combinando la precisione della TAC con la potenza analitica dell’Intelligenza Artificiale”.

Il dott. Davide Ippolito, responsabile delle Tecnologie Innovative del reparto di Radiologia, evidenzia i vantaggi di questa nuova TAC: “È dotata di specifiche caratteristiche tecnologiche all’avanguardia, tra le quali si annoverano una Risoluzione Immagine Avanzata perché la tecnologia ad alta risoluzione offre dettagli chiari e nitidi per una migliore identificazione delle condizioni mediche, Velocità di Scansione Incrementata visto che la TAC riduce i tempi di scansione, migliorando l’efficienza e consentendo una diagnosi più rapida per i pazienti. Dose di Radiazioni Ridotta: grazie alle installate ed avanzate tecnologie di riduzione della dose per cui la sicurezza dei pazienti è una priorità, Analisi Automatica delle Immagini perché l’AI consente un’analisi automatica delle immagini radiologiche, identificando rapidamente potenziali aree di interesse e migliorando l’efficienza delle valutazioni.

Personalizzazione della Diagnosi: l’IA contribuisce a una diagnosi più personalizzata, considerando le caratteristiche individuali del paziente consentendo la medico curante di ottimizzare il successivo percorso di cura. Inoltre Potenziamento dell’Efficienza Operativa: con l’automazione di alcune attività il personale medico e tecnico può concentrarsi maggiormente sulla diagnosi, accelerando il processo decisionale definitivo”.

Il continuo miglioramento di questa nuova tecnologia è attuato grazie al quotidiano confronto e collaborazione dei medici radiologi e del personale TSRM (Tecnici Sanitari di Radiologia Medica) con la Fisica Sanitaria e permette di acquisire immagini TAC con erogazione delle più basse quantità di radiazioni compatibili con la creazione di un’immagine utile ai fini diagnostici. Tutto ciò comporta un significativo abbattimento del rischio biologico per le cellule del paziente ed al contempo un’estrema affidabilità e qualità in termini di precoce e rapida identificazione della malattia e per tali motivi utilizzabile con maggior sicurezza e tranquillità anche in ambito pediatrico.

“Grazie a questa nuova TAC tecnologicamente avanzata – conclude il dott. Corso – abbinata a moderni modelli matematici di ricostruzione delle immagini, permette di somministrare anche ridotte dosi di mezzo di contrasto iodato, allineandosi e migliorando per alcuni aspetti, quello che già avviene con le altre apparecchiature installate nel nostro reparto, rendendo tale metodica di ancor più ampio utilizzo nella pratica clinica e più sicura specialmente in alcune categorie di pazienti, ovvero nei soggetti in età avanzata, nei malati oncologici, vasculopatici o cardiopatici che spesso hanno compromissione della funzionalità renale da lieve a grave”.

Il risultato, raggiunto grazie al coordinamento tra Ingegneria clinica e radiologi, testimonia l’impegno della Fondazione IRCCS San Gerardo dei Tintori nell’offrire servizi all’avanguardia a vantaggio dei cittadini.

Condividi

Join the Conversation