Terrorismo islamico: espulso 29enne egiziano residente a Milano

Numerosi contatti e rapporti con jihadisti e foreign fighter: per questi motivi un 29enne egiziano, residente a Milano, è stato espulso dallo Stato italiano e...


espulsione-2
426 0
426 0

Numerosi contatti e rapporti con jihadisti e foreign fighter: per questi motivi un 29enne egiziano, residente a Milano, è stato espulso dallo Stato italiano e rimpatriato nel suo Paese, con un volo decollato dall’aeroporto di Malpensa e diretto a Il Cairo.

Il 29enne cittadino egiziano, residente a Milano, era stato segnalato all’attenzione delle Forze di Polizia già nel 2015 nell’ambito degli approfondimenti svolti in ambito del circuito relazionale di un foreign fighter marocchino –  presente nel capoluogo lombardo prima di partire per la Siria – con il quale era in contatto sulla piattaforma facebook.

Il cittadino egiziano era stato individuato dal jihadista marocchino quale soggetto incline al compimento di azioni individuali, in ragione della sua visione radicale dell’Islam e del suo sostegno ideologico all’autoproclamato stato islamico. Inoltre, aveva mantenuto rapporti virtuali con un altro foreign fighter, sempre marocchino, verosimilmente deceduto tra il febbraio ed il marzo 2016 nel corso dei combattimenti nella città di Homs (Siria).

Commenti