Da lunedì la Stazione di Monza chiusa nelle ore notturne

Spaccio, disagi, episodi di violenza e criminalità, furti, atti vandalici, presenza di pusher e persone dedite alla tossicodipendenza. E' il triste scenario che...


2790 0
2790 0

Spaccio, disagi, episodi di violenza e criminalità, furti, atti vandalici, presenza di pusher e persone dedite alla tossicodipendenza. E’ il triste scenario che da anni affligge la stazione di Monza. Il presidio della Polizia Locale non basta e da più parti si sostiene la necessità dell’intervento dell’Esercito, la cui presenza è stata più volte invocata dal capogruppo della Lega in Consiglio Comunale, Cesare Gariboldi. 

Nel frattempo i responsabili della sicurezza cittadina, dal Prefetto al Sindaco di Monza, si sono incontrati e hanno stabilito che a partire da lunedì 4 giugno p.v., saranno chiusi di notte il sottopassaggio e i due accessi alla stazione: quello secondario di Piazza Castello a partire dalle ore 24 e quello principale di via Arosio alle ore 1.15, dopo l’arrivo dell’ultimo treno. L’apertura quotidiana di entrambi gli accessi è fissata per le ore 5.00, alla ripresa mattutina della circolazione ferroviaria.

 “Stiamo lavorando senza sosta per migliorare la sicurezza urbana, ben sapendo che la stazione di Monza rappresenta un luogo particolarmente critico – commentano il Sindaco Allevi e l’Assessore alla Sicurezza Arena –Confermiamo l’impegno a mantenere il presidio fisso della Polizia Locale nel piazzale antistante la stazione anche nei mesi estivi, per il quale è allo studio una proposta di ulteriore potenziamento. Una misura che contribuirebbe a rafforzare il presidio di tutte le forze dell’Ordine già impegnate nel controllo del territorio”.

Commenti