Pallanuoto, i granchi monzesi non reggono all’urto Metanopoli

Con la solita ironia i Granchi lo avevano da tempo già archiviato come “turno di riposo”, ancora prima di scendere in acqua. Di...


72 0
72 0

Con la solita ironia i Granchi lo avevano da tempo già archiviato come “turno di riposo”, ancora prima di scendere in acqua. Di fatto, al di là della battuta, così è stato: lo schiacciasassi SD Metanopoli si è preso alla “Pia Grande” la 13esima vittoria in 13 turni con un 3-15 che non ha bisogno di altre parole. 

I monzesi provano a reggere l’urto nel primo tempo, cercando di approfittare della mancanza del portiere e del boa titolare degli avversari ma dopo aver contenuto il passivo iniziale cedono alla forza e alla tecnica della capolista, composta in gran parte da giocatori provenienti dalla A1. 

L’esito della 13a giornata sorride comunque al settebello monzese che resta in quarta posizione, insieme a Modena e Milano entrambe sconfitte e ad un punto dalla terza PN Bergamo.

Il coach Fabio Frison: “Poco da dire anche se rispetto all’andata, quando perdemmo 19-3, abbiamo fatto qualcosa di meglio e forse questa volta meritavamo anche un 2/3 gol in meno. Sapevamo già di dover guardare oltre questa partita. Nelle prossime cinque ci giocheremo i play-off. Tolta la capolista e il Varese al secondo posto, ci sono quattro squadre  tra i 20 e 19 punti per la terza e la quarta posizione valida per l’accesso agli spareggi per l’A2. Con tutte possiamo giocarcela alla pari pur sapendo che le avversarie hanno un obiettivo da raggiungere, tra salvezza e piazzamenti.

Dopo il riposo pasquale, il calendario prevede il “clasico” contro il CUS Geas Milano, prima sfida determinante in chiave playoff.  L’andata finì 6-8 alla “Pia Grande”. Palla in vasca al “Saini” il 27 aprile alle 20. 

Commenti