È morto Emiliano Mondonico: giocò anche nel Monza

Il calcio piange un grande allenatore: si è spento Emiliano Mondonico, morto all'età di 71 anni dopo una lunga malattia dovuta a un tumore. Personaggio...


mondonico
2143 0
2143 0

Il calcio piange un grande allenatore: si è spento Emiliano Mondonico, morto all’età di 71 anni dopo una lunga malattia dovuta a un tumore. Personaggio sanguigno, nato e cresciuto a Rivolta d’Adda, aveva portato grande passione sulle panchine di mezza Italia. La sua generosità, unita a una non comune vis polemica, lo aveva fatto diventare una icona del nostro calcio.

La sua carriera di calciatore partì dalle file della Rivoltana, la squadra del suo paese, per poi essere ingaggiato dalla Cremonese. Giocò anche nel Monza Calcio, nel campionato cadetto 1970/71. Come allenatore conseguì risultati straordinari sulle panchine di Atalanta e Torino, portando le due squadre anche a livelli europei di tutto rispetto: una finale di Coppa UEFA con il Toro (persa contro l’Ajax) e una semifinale di Coppa delle Coppe con l’Atalanta. Vinse da allenatore anche una Coppa Italia con il Torino nel 1993.

Fra i messaggi di cordoglio, che in questi momenti stanno riempiendo le agenzie di stampa, non mancano quelli dell’Atalanta: “In momenti come questo si fa sempre tanta fatica a trovare le parole, forse perché non ce ne sono. Se n’è andato un pezzo importante di storia atalantina, ma mai potrà essere dimenticato. Ciao mister, ciao Mondo” e del Torino: “E’ entrato nella storia della nostra società e nel cuore di tutti i tifosi, oltre alle specifiche competenze, per il coraggio e per il suo spirito indomito, qualità che lo hanno anche contraddistinto come uomo sino all’ultimo”.

Commenti