Monza, altri 2,5 milioni per la manutenzione strade

MONZA – Avanti tutta con la manutenzione delle principali arterie viabilistiche, con un ulteriore stanziamento di 2 milioni e 500 mila euro da parte della Giunta Comunale di...

289 0
289 0

MONZA – Avanti tutta con la manutenzione delle principali arterie viabilistiche, con un ulteriore stanziamento di 2 milioni e 500 mila euro da parte della Giunta Comunale di Monza. «Stiamo facendo uno sforzo notevole, il maggiore degli ultimi anni, per la riqualificazione delle strade garantendo il minimo disagio ai residenti e agli automobilisti», dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Simone Villa.

I progetti sono due, suddivisi in due lotti ciascuno. I primi lotti riguardano via Ferrari (da viale Foscolo a via Amati) e via Rota (da via Antonietti a via Cederna), l’autostazione Porta Castellovia Castelfidardovia Mentana (da via Turati alla rotonda di via Foscolo/Buonarroti compresa). I secondi lotti interessano viale Cesare Battisti (da viale Regina Margherita a via Donizetti), via Col di Lana (dal civico n. 18 a via San Gottardo), via Marelli (da via Tanaro a via del Respiro e da via Anzani a via Tazzoli) e via Gorizia (compreso il rifacimento dei marciapiedi). L’investimento complessivo è di un milione e novecento mila euro e i lavori sono previsti tra la primavera e l’estate dell’anno prossimo.

Ma non finisce qui. Le ruspe entreranno in azione anche in via Boccaccio (da viale Regina Margherita a via Cantore), via Cantore (da via Boccaccio a via Annoni), parte di via Annoni e via Grazie Vecchie (tra via Cantore e via Annoni). All’ordine del giorno della Giunta, nelle prossime settimane, una delibera per finanziare i lavori con altri 600 mila euro.

Interventi attesi da troppi anni. «Intervenire su queste strade era urgente – spiega l’Assessore – per garantire la sicurezza di automobilisti, motociclisti, ciclisti e pedoni. Per troppo tempo a Monza non è stato fatto alcun intervento di manutenzione, ci si è limitati a “tappare” le buche, e, a seguito del passaggio di auto e autobus, l’asfalto ha “ceduto” in diversi punti. Questo ci chiedono i cittadini. Lo stiamo facendo perché siamo convinti che la qualità della vita di una città si misuri anche dalle condizioni delle proprie strade».

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation